Caricamento in corso...
13 marzo 2015

Vettel: "Un buon venerdì, la Ferrari è affidabile"

print-icon

A Melbourne , il tedesco ha chiuso le prime sessioni con un quinto ed un terzo crono : "E' filato tutto liscio, ma la gara è un'altra cosa". Raikkonen: "Non è andata male". Arrivabene: "Se vinceremo, lo faremo tutti insieme: è il mio mantra"

"E' stata una buona giornata, non abbiamo avuto molti problemi con la macchina, nessun problema di affidabilità, quindi il lavoro fatto durante il corso dei test è stato positivo. E' stata una giornata in cui tutto è filato liscio ed è importante dal punto di vista della prestazione". E' ottimista il tedesco Sebastian Vettel, al termine delle seconde prove libere del GP d'Australia. Il pilota della Ferrari ha chiuso al terzo posto dietro alle due Mercedes. "Più in alto sei e meglio è, normale, ma siamo ancora a venerdì. Sono in F1 da un bel po' di tempo e so che il venerdì non è così importante se andiamo a vedere i tempi sul giro".

L'obiettivo
- La Ferrari comunque può lottare per le prime cinque posizioni. "Speriamo di sì, oggi sì, domani lo vedremo, dipende ovviamente da  quanto carburante c'era sulle macchine degli altri, che tipo di  programma stavano seguendo. Per quello che abbiamo fatto noi possiamo  essere contenti, l'importante Φ che non abbiamo avuto problemi, e questo è molto positivo -ha proseguito il quattro volte campione del mondo-. E' stato fatto molto lavoro su questa macchina, non solo dalle persone che sono qui ma anche a Maranello, e sembra che siamo sul percorso giusto. Restare davanti a più persone che possiamo sarebbe bello, senz'altro la Mercedes è fuori portata, dobbiamo essere realisti, ma la cosa più importante di oggi è che siamo riusciti a girare senza problemi. E' stata una giornata in cui tutto è filato liscio e non ricordo un ultimo venerdì che è andato in questo modo", ha concluso Vettel.


Il Kimi pensiero
- "Non la giornata ideale, abbiamo  dovuto cambiare qualcosa. Non ho guidato così bene oggi, ma poi alla fine è andata un po' meglio". Sono le parole del finlandese della  Ferrari, Kimi Raikkonen, al termine della seconda sessione. "Combattere per le prime posizioni? Le sensazioni non sono cambiate rispetto a ieri, non è andata male, ma dobbiamo mettere solo insieme le cose per arrivare dove dobbiamo essere. Sappiamo dove ci aspettiamo di arrivare, ma è soltanto venerdì e dobbiamo fare quello che dobbiamo fare e poi vedremo", ha aggiunto il ferrarista che ha chiuso con il quarto tempo.


Il team principal
- "Abbiamo fatto dei cambiamenti in Ferrari e vorrei ringraziare le persone che c'erano in precedenza ma ora paliamo del futuro e della situazione attuale. Abbiamo lavorato molto insieme ai ragazzi e ho detto molte volte che dobbiamo essere uniti per un obbiettivo comune per lavorare concentrati con i piedi per terra. E non voglio più sentire parlare di motore, telaio o  qualunque altra persona; se perdiamo lo facciamo insieme e se vinceremo lo faremo insieme. questo è il mio mantra, quello che ho detto al team e li ho visti calmi, impegnati e motivati. E questo è  importante per me". Sono le parole del team principal della Ferrari, Maurizio Arrivabene, nella conferenza stampa di Melbourne.

Tutti i siti Sky