Caricamento in corso...
14 marzo 2015

Seb felice, Arrivabene no: incazzato, potevamo essere terzi

print-icon

Umori contrastanti al box Ferrari dopo il quarto tempo in qualifica . Vettel soddisfatto: "Entrambe le macchine fra le prime cinque è un ottimo risultato". Il team principal, però, voleva di più. I RISULTATI

"Possiamo essere molto contenti, entrambe le macchine fra le prime cinque è un ottimo risultato per noi". Sebastian Vettel si dice soddisfatto dopo le qualifiche del Gran Premio d'Australia che lo hanno visto chiudere al quarto posto, subito davanti a Kimi Raikkonen. "Abbiamo trascorso un weekend in cui tutto è filato liscio, c'è ancora molto da lavorare, il gap dalla Mercedes è ancora grande ma possiamo essere contenti e domani possiamo combattere per il podio", assicura il quattro volte iridato. L'ottimismo nasce dal fatto che "ieri il passo gara andava bene, dobbiamo continuare su questa strada, possiamo migliorare la macchina per domani ma bisogna anche aspettare di vedere le condizioni meteo.


Il team principal - "Nessun sospiro di sollievo, sono invece un po' incazzato perché potevamo essere messi meglio". Non usa giri di parole il team principal della Ferrari, Maurizio Arivvabene, per descrivere un pizzico d'amarezza per il terzo posto sfumato di un niente di Vettel a vantaggio della Williams di Massa. "La seconda fila tutta Ferrari non era un sogno ma una possibile realtà - aggiunge Arivabene - dobbiamo essere più aggressivi e non aver paura. Non bisogna essere troppo conservativi. I nostri diretti avversari sono le Mercedes e non le Williams".


E Kimi... - "Se vediamo dove eravamo l'anno scorso e dove siamo ora, si vede che è stato fatto un ottimo lavoro ma c'è ancora un lungo cammino da percorrere per riprendere le Mercedes". E' un Raikkonen soddisfatto ma non troppo dopo il quinto posto nelle qualifiche. La vede come Arrivabene: "Oggi potevamo essere terzi, ma ho fatto un grosso errore durante l'ultimo giro con gomme nuove".

Tutti i siti Sky