Caricamento in corso...
23 marzo 2015

Torna Alonso, McLaren: "L'incidente? Lo sterzo era pesante"

print-icon
fer

Fernando Alonso tornerà al Gran Premio di Malesia (Getty)

La scuderia di Woking ufficializza il ritorno in Malesia del pilota spagnolo e dà qualche particolare in più sul botto pre-Mondiale: "Ha parlato con gli ingegneri. Ricorda che lo sterzo era pesante"

Dopo le indiscrezioni di ieri, l’ufficialità della McLaren Honda: Fernando Alonso è pronto per il rientro al Gran Premio della Malesia. "La McLaren-Honda è lieta di annunciare che, dopo una definitiva valutazione medica da parte della FIA giovedì 26 marzo presso il Circuito Internazionale di Sepang, Fernando Alonso tornerà alla guida della sua auto MP4-30 per il Grand Prix di Malesia di questo fine settimana". Lo scrive il team di Woking in una nota.

"Dal suo incidente nel corso dei test a Barcellona, Fernando ha seguito un rigoroso programma di formazione, specializzazione, progettato e attentamente monitorato dai principali specialisti dello sport, al fine di garantire il suo ritorno sicuro e tempestivo alle corse", spiega la scuderia inglese. "La scorsa settimana, al McLaren Technology Centre Fernando si è incontrato con i suoi ingegneri e ha guidato il simulatore, per
portarlo al passo con gli ultimi sviluppi sull'unità MP4-30 telaio e power unit. Come parte di questo processo ha trascorso del tempo con i capi ingegneri, parlando dell'incidente e rivedendo i dati e le analisi complete, tutti condivisi con la Fia”.

"Mentre non c'era nulla evidente nei numerosi dati della telemetria, né nulla di anormale nelle ricostruzioni successive ed esami di laboratorio, Fernando ricorda il senso di sterzo 'pesante' prima dell'incidente. Di conseguenza, la squadra ha montato un sensore aggiuntivo per la macchina, per aumentare la nostra acquisizione di dati", dice ancora la McLaren tornando sulla ricerca della motivazione dell'incidente dell'asturiano lo scorso 22 febbraio a Montmelò. "Fernando è molto impaziente di tornare in macchina e dare un notevole contributo ai nostri sforzi collettivi con la Honda, per accelerare il miglioramento richiesto per le nostre prestazioni in pista", conclude la McLaren.

Tutti i siti Sky