Caricamento in corso...
28 marzo 2015

GP Malesia, grande Vettel: è prima fila. Hamilton in pole

print-icon

Prestazione strepitosa per il tedesco che riporta la Ferrari al 2° posto dopo due anni. La Rossa si inserisce tra le due Mercedes (Rosberg è terzo) su una pista bagnata da un forte acquazzone. Proprio la pioggia frena Raikkonen in Q2 che scatterà 11.esimo

Lewis Hamilton si conferma. Nel Gran Premio della Malesia scatterà davanti a tutti: ha ottenuto la pole position con 1:49.834. Ma le notizie positive arrivano dalla Ferrari: Sebastian Vettel è secondo a soli 74 millesimi dal campione del mondo (1.49.908). Il pilota tedesco è riuscito a sopravanzare l’altra Mercedes di Nico Rosberg terza a 1:50.299 (465 millesimi dal compagno di squadra). La Rossa torna in prima fila dopo due anni: l'ultima volta era stata sempre in Malesia ma nel 2013.

La pioggia frena Raikkonen- Male il pilota finlandese della Ferrari che non è riuscito a qualificarsi alla Q3. Nell’ultimo giro su pista asciutta, è rimasto bloccato dietro la Sauber di Ericsson ed è stato costretto ad un 11.esimo posto che lo costringerà a tentare la rimonta nella domenica di Sepang. Nel corso della Q2, un forte acquazzone ha costretto i piloti a tornare i box e ha impedito, di fatto, un’altra possibilità per migliorare i tempi. La direzione di gara ha portato al rinvio di 15 minuti l’inizio dell’ultima frazione delle qualifiche.
La McLaren arranca – Nella Q1, erano state già “eliminate” le McLaren di Jenson Button (scatterà 17.esimo per effetto dell’1:41.636) e Fernando Alonso (18.esimo in 1:41.746). Lo spagnolo, al ritorno dopo l’incidente subito nei test pre-stagionali a Montmelò ha commentato così la prestazione: “A inizio stagione pensavamo di essere più competitivi, ma nei test invernali abbiamo capito di non esserlo. Dopo l’Australia nessuno si aspettava miracoli. I passi avanti sono enormi per questa gara e la Q2 era lì, un decimo su e già potevamo entrare. Dobbiamo migliorare in tante aree. Se miglioriamo un secondo e mezzo ogni 15 giorni, tra qualche gara ci divertiamo”, ha aggiunto.

Le Manor saranno al via – La Federazione internazionale dell’automobile consentirà alle monoposto di Roberto Merhi e Will Stevens di presentarsi al via. Nelle qualifiche, Merhi ha fatto segnare un tempo superiore al limite massimo stabilito dal regolamento. Stevens, invece, non ha partecipato alle prove ufficiali a causa di un problema al serbatoio. Durante il weekend, però, i due  piloti hanno ottenuto tempi che avrebbero garantito la presenza in  griglia. Gli steward, quindi, hanno ammesso le monoposto alla  gara.

Tutti i siti Sky