Caricamento in corso...
28 marzo 2015

Gioia Arrivabene: "Giro da paura". Vettel: "Voglio vincere"

print-icon

Dopo la grande qualifica , il Team principal della Ferrari è raggiante: "Sebastian, un grande", e bacchetta Kimi 11°: "Con un po' di concentrazione...". Il tedesco non si accontenta: "La pioggia può mescolare le carte"

"Sono molto, molto contento Vettel, ha fatto un giro da paura, sono contento per lui, per la squadra, per tutti i ragazzi, anche quelli di Kimi che fanno comunque parte della Ferrari. Ci voleva questo risultato per dare la carica, adesso concentriamoci sulla gara di domani". Il Team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene festeggia il ritorno della Ferrari in prima fila in una pole position, non accadeva 38 gran premi (il Gran Premio della Malesia del 2013). Unica nota stonata del sabato ferrarista, l’11.esimo posto di Kimi Raikkonen, fuori dopo il Q2: "Non è stato un errore di strategia – aggiunge - E' uscito in quarta posizione, aveva davanti Ericsson e dietro Hamilton ed entrambi sono passati, fate voi". Ma la fiducia nel finlandese non si discute: “Ho sempre sostenuto che con una buona macchina poteva fare bene, deve solo concentrarsi un po' di più". Su Vettel, invece, pochi dubbi: “Sebastian è stato Sebastian”.

Vettel: “Voglio vincere” – Il pilota tedesco è gasatissimo: “L'obiettivo di tutti è cercare di vincere, forse siamo un po' più vicini qui". Il pilota tedesco della Ferrari si è inserito tra le Mercedes di Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Non accadeva da tempo. "E' stata una bella sessione, la monoposto è andata bene sia sul bagnato sia sull'asciutto. Sono soddisfatto, la macchina dovrebbe essere in buona forma ma so che gli avversari sono difficili da sconfiggere. Dobbiamo aspettare e vedere", ha aggiunto Vettel nella conferenza stampa post qualifiche. La gara potrebbe essere condizionata dalla pioggia e il meteo potrebbe diventare un alleato della rossa. "Non si sa mai, ci si guarda intorno. Quando inizia a piovere, le carte si mischiano. Ho fatto il giro perfetto? Sono felice, ma mi dispiace perché mi è mancato un decimo per fare la pole. Magari l'anno prossimo. Ora restiamo concentrati sulla gara, tutto può succedere".

Deluso ma fiducioso Raikkonen – Subito dopo l’eliminazione dalla Q2, Kimi Raikkonen ha commentato così  il suo giro. L’unico su pista asciutta, prima dell’acquazzone che ha cambiato le carte in tavola, è stato frenato dalla Sauber di Ericsson. “Quando parti da una posizione del genere sarà una gara difficile e ci saranno più rischi alla prima curva. Sono uscito quando m’è stato detto, non è stata nemmeno sfortuna. Certo abbiamo la velocità, però partendo da lì può succedere di tutto alla prima curva. Non siamo dove avremmo voluto, però lì siamo e cerchiamo di fare il meglio domani”.

Tutti i siti Sky