Caricamento in corso...
14 maggio 2015

Ricavi 2014, la Rossa regina d'incassi. Mercedes terza

print-icon
int

Battute sia la Red Bull sia la scuderia tedesca: con 164 milioni di dollari la Ferrari comanda la classifica compilata da Autosport sugli introiti dei team dello scorso anno. Il totale dei soldi distribuiti raggiunge il tetto degli 884 milioni di dollari

di Antonio Boselli
La rivista inglese Autosport ha pubblicato la tabella con gli introiti dei team nel 2014. La Ferrari, sebbene si sia piazzata solo quarta nella classifica costruttori, risulta essere il team che ha incassato più di tutti. Ecclestone, infatti, garantisce un premio per il piazzamento e uno ad hoc contrattato direttamente con la squadra.

La Scuderia di Maranello porta a casa 164 milioni di dollari, ovvero la somma dei 67 milioni per il piazzamento in classifica e ben 97 milioni del premio. Un bonus ottenuto in prima battuta negli anni '80 da Enzo Ferrari, che ha saputo far riconoscere il valore storico, sportivo e commerciale del suo brand nel Mondiale di Formula Uno.

Non è così una sorpresa trovare la Red Bull in seconda posizione nella classifica dei più ricchi: il team inglese ha incassato 156 milioni di dollari, 82 per il secondo posto in classifica costruttori e ben 74 come bonus avendo vinto 4 titoli mondiali dal 2010 al 2013. Solo terza la Mercedes, che ha vinto sì il titolo costruttori ma incassa "solo" 34 milioni di bonus. Cinque team su dieci vedono riconosciuto questo premio speciale: i tre appena citati, McLaren e Williams rispettivamente con 34 e 10 milioni di dollari. Da notare il nono posto della Marussia, che grazie ai punti ottenuti da Jules Bianchi a Monte Carlo un anno fa ha incassato 48 milioni di dollari, 4 in più della Sauber in ultima posizione. Il totale dei soldi distribuiti ai team ammonta a 884 milioni di dollari, più o meno la metà del totale incassato dal business della F1 pari a 1650 milioni di dollari nel 2014.

Tutti i siti Sky