Caricamento in corso...
15 maggio 2015

La F1 che verrà: più potenza, "gomme libere" e rifornimenti

print-icon
f1_

Riunione a Londra dello Strategy Group della F1 per proporre nuove idee sul futuro della categoria (Foto Getty)

Lo Strategy Group riunito per discutere proposte su presente e futuro della categoria: no alla quinta Power Unit. Per il 2016 l'idea è che i team possano scegliere le due mescole da gara, dal 2017 reintroduzione del rifornimento e look più aggressivo

Lo Strategy Group della Formula 1  si è riunito ieri a Biggin Hill (nel Borough di Bromley, Londra) per discutere il presente e il futuro della categoria top del motorpsort. E' stata bocciata definitivamente l'idea di introdurre una quinta Power Unit per macchina, e ciò per evitare la lievitazione dei costi e soprattutto per garantire stabilità di regolamento. Renault e Honda, non ne saranno feliccismi visti i tanti pezzi già utilizzati; non lo saranno soprattutto i francesi che sono, con Ricciardo, già in area penalità. Dando uno sguardo al futuro, sono state fatte una serie di proposte, perché di tali si parla finché non verranno ratificate dal consiglio mondiale: e ciò anche se in genere questo passaggio è una formalità. Le proposte formulate sono molto interessanti e per certi versi rivoluzionarie.

Mondiale 2016, le gomme - Dal 2016 l'idea è quella che i team possano scegliere, dichiarandolo con anticipo, le due mescole da portare in gara nel week end, tra le quattro mescole prodotte da Pirelli, Dura, media, morbida e supermobida. Ovviamente parliamo di gomme da asciutto. Potremmo avere così, ad esempio, Mercedes su dura e media, mentre Ferrari su media e morbida. Chiaramente ci sarebbero prestazioni molto diverse e situazioni di strategia differenziate. Resta da capire, visto che Pirelli non è coinvolta nello strategy group, come è possibile per il fornitore di gomme, garantire una così ampia fornitura e così eventualmente differenziata per il week end. E' chiaro che le scelte dovranno essere fatte con ampio margine. Era soprattutto al force India a spingere per questa situazione ceh è effettivamente rivoluzionaria.

Mondiale 2017, il pit stop
- Verrà reintrodotto il rifornimento, pur mantenendo il limite massimo di carburante utilizzabile in gara, oggi fissato a 100 KG. Va da sé che si andranno a costruire macchine più leggere.

Aereodinamica e gomme
- Lo Strategy Group ha come obiettivo quello di rendere le macchine più veloci di 5/6 secondi al giro e quindi sono allo studio nuove soluzioni aerodinamiche, l'idea di poter utilizzare gomme più larghe, il tutto tradotto con la parola aderenza e con l'effetto di una maggiore velocità in curva, neo delle neonate monoposto ibride con le tante limitazioni aerodinamiche imposte per il 2014 e per l'attuale regolamento tecnico.

Motore - Più potenza e più rumore.

Look - Più aggressivo, ma questa nota non è ben chiara ancora da un punto di vista tecnico cosa possa portare se non a macchine simili a quelle degli anni 2007-2008

"Varie ed eventuali..."
- Lo Strategy Group si riaggiornerà per valutare il format della gara e come fare in modo che la partenza sia gestita solo ed esclusivamente dal pilota. Anche in questo caso non sono emersi ulteriori dettagli.

Tutti i siti Sky