Caricamento in corso...
21 maggio 2015

Monaco, Hamilton 1° ma la pioggia ferma le libere per un'ora

print-icon

Il britannico della McLaren è stato il più veloce nella prima e nella seconda sessione del Gp di Monaco. Nel pomeriggio l'incognita acquazzone ha limitato l'attività dei team. Dietro Lewis, Rosberg. Terzo Vettel seguito da Kimi Raikkonen

Dopo aver fatto registrare il miglior tempo nelle prove libere 1, sul circuito del Gran Premio di Monaco, il campione del mondo Lewis Hamilton si è confermato anche nelle seconde libere del pomeriggio. Il pilota britannico ha fermato il cronometro sull'1'17"192. Alle sue spalle il compagno di scuderia Nico Rosberg, 1'17"932, +0"740, terza la  Ferrari di Sebastian Vettel, 1'18"295, a 1"103. Quarta posizione per l'altra "Rossa", quella del finlandese Kimi Raikkonen, 1'18"543, a +1"351, quinto tempo per la Toro Rosso di Daniil Kvyat, 1'18"548,  +1"356. Più indietro la Williams di Fernando Alonso, ottavo a  1'18"906, +1"714, sedicesima la Red Bull di Daniel Ricciardo, 1'19"639, +2"447.

La pioggia limita le attività dei team - La pioggia arrivata sul circuito dopo circa 30' dall'inizio delle prove, ha ridotto al minimo l'attività dei team tanto da far scatenare le proteste del pubblico pagante che si è messo a fischiare in quanto sperava di assistere ad uno spettacolo che praticamente non c'è stato. Dopo circa 40-50 minuti di prove senza vetture in pista, il circuito di Montecarlo si è rianimato solo a pochi minuti dalla fine.


Così le Libere 1 - La Mercedes di Lewis Hamilton è stata la più veloce nelle prime prove libere del Gp di Montecarlo. Il pilota britannico, fresco di rinnovo milionario con le 'Frecce d'Argento', ha chiuso la prima sessione della mattina nel Principato con il tempo di 1.18.750, davanti al giovanissimo olandese della Toro Rosso, Max Verstappen in 1.18.899 e l'australiano della Red Bull, Daniel Ricciardo che ha chiuso con il crono di 1.19.086. Quarto tempo per la Ferrari di Sebastian Vettel in 1.19.134 davanti alla Toro Rosso di Carlos Sainz e alla Lotus di Pastor Maldonado. Settimo il russo della Red Bull Daniil Kvyat, ottava la Ferrari di Kimi Raikkonen a +0.929, nona la Mercedes di Nico Rosberg e decima la Williams di Felipe Massa. Poi le due McLaren di Fernando Alonso e Jenson Button.

Tutti i siti Sky