Caricamento in corso...
06 giugno 2015

Mercedes, strategia da rivedere. Ferrari pronta a colpire

print-icon

L'ANALISI. Pur al comando con Hamilton, la scuderia tedesca non può dirsi pienamente soddisfatta: nelle Libere 2 una scelta sbagliata sulle gomme è alla base del botto del britannico. E subito dietro c'è una Rossa che fa paura...

di Carlo Vanzini
Montreal come Montecarlo: la Mercedes commette ancora errori di strategia e ancora una volta a pagare è Lewis Hamilton. Questa volta al centro di tutto non c'è un pit-stop ma la scelta delle gomme, il risultato è la monoposto del britannico contro le barriere nel finale della seconda sessione. La buona notizia è che resta lui il migliore davanti alle due Ferrari. Prima Vettel poi Raikkonen, segno che i lavori sulla power unit funzionano. "Piedi per terra e a testa bassa": è questo lo slogan con cui Arrivabene carica i suoi a Montreal, con l'obiettivo di approfittare del passo falso della coppia Hamilton-Rosberg.

Tutti i siti Sky