Caricamento in corso...
22 luglio 2015

L'Hungaroring secondo Seb: "Attenzione ai campi di pendenza"

print-icon

VIDEO. Curva dopo curva, ecco il tracciato di Budapest analizzato dal pilota tedesco della Ferrari, pronto a tornare all'attacco di Hamilton. Comunicato Fia: in onore di Jules Bianchi verrà osservato un minuto di silenzio prima del semaforo verde

Sebastian Vettel "cicerone" d'eccezione illustra il tracciato del GP d'Ungheria, decimo appuntamento stagionale: "Questo circuito presenta molti cambiamenti di pendenza, è importante tenere la corretta traiettoria. Una delle parti che preferisco è a ridosso delle curve 8 e 9: sono molto fluide, è fondamentale avere un buon assetto della vettura per poterla controllare. La curva a destra successiva ci porta a quella più veloce del tracciato, la 11. Si può ricominciare a respirare alla curva 12, che consente anche qualche correzione sul volante". "Dopo due curvoni nel finale bisogna di nuovo stare attenti con l'acceleratore, altrimenti si corre il rischio di far pattinare le gomme posteriori. Dobbiamo cercare di mantenere tutta la velocità accumulata per affrontare il lungo rettilineo della partenza", conclude Vettel.

Un minuto di silenzio per Jules - La Formula Uno renderà omaggio a Bianchi osservando un minuto di silenzio prima dell'inizio della gara, alle 1:45 ora locale. "Porterò Jules con me nelle mie preghiere e nei miei pensieri, non solo in questa gara, ma per il resto dei miei giorni al volante", ha detto il campione del mondo Lewis Hamilton.

Tutti i siti Sky