Caricamento in corso...
24 agosto 2015

Troppo Hamilton per tutti. Vettel sfortunato, Rosberg solido LE PAGELLE

print-icon
vet

Il leader del Mondiale si conferma in stato di grazia sul circuito di Spa, dove il compagno di squadra riesce a rimontare facendo dimenticare la pessima partenza. Vettel chiude a pieni voti nonostante il finale amaro, Kvyat e Perez da applausi

di Carlo Vanzini

 

Hamilton 10 - Perfetto forse come non mai in qualifica e perfetto in gara. Gli è mancato solo il giro veloce, ma conta poco con i punti che di vantaggio adesso diventano 28 su Rosberg.


Rosberg 7 - E' secondo quindi è comunque il primo dopo dopo l'alieno, ma mezzo secondo in qualifica, considerando come stava davanti lo scorso anno è un'eternità. Brutta partenza, buona rimonta, ma a parità di macchina Lewis ne ha semplicemente di più.


Grosjean 10 - Bravo e fortunato. Bravo in qualifica, quarto poi penalizzato, bravo a rimontare e bravo a mettere pressione a Vettel, fortunato nel trovarsi poi sul podio.


Kvyat 8 Bene ancora. Dopo il podio in Ungheria continua a spingere. Non benissimo in qualifica, ma solido e aggressivo in gara.


Perez 8 - Miglior risultato stagionale sfruttando a pieno la velocità della sua Force India. Promosso a pieni voti.


Massa 6 - E' arrivato dove è partito, nulla di più, nulla di meno. Poco per lui, poco per la Williams.


Raikkonen 7 -
Partiva sedicesimo con 4 decimi in meno di motore al giro per l'utilizzo di una power unit vecchia. Bella rimonta, non ne aveva di più.


Verstappen 8 - Partiva ancora più indietro rispetto a Raikkonen e si è trovato lì con lui a giocarsi la posizione con un forte rischio di incidente nel finale, ma ci fa divertire anche se a volte è troppo irruento.


Bottas 6
- Esce dalla lotta non per colpa sua. Ottima qualifica poi gli montano una gomma diversa, viene penalizzato e prova a rimontare ma ormai è tardi.


Ericsson 7
- Ancora un punto per la Sauber vitale per il team, meglio di Nasr ultimamente ed è già tanto.

 

Nasr 5 - Fuori dai punti a 11 secondi da Ericsson, deve dimostrare qualcosa in più.


Vettel 9 -
Stava guidando da maestro allungando di guida su Grosjean all'Eau Rouge per difendersi dalla velocità Lotus. Grande lotta poi la sfortuna, ma anche la fortuna che lo scoppio non sia successo all'Eau Rouge: sarebbe stata un'uscita violentissima.


Alonso 6 -
Sta davanti a Button, ma su una pista di motore la Honda è rimasta in Ungheria come confronto di potenza.


Button 5
- Perde la sfida con il compagno di squadra.


Mehri 6 - Vince la sfida con Stevens.


Stevens 5 - Come per Button vale la sfida con il compagno e l'ha persa.


Sainz 6 - Per la qualifica, poi gara finita fin da subito per problemi nel giro di formazione.

 

Ricciardo 7 - Forte al via, combattente in gara, ma tradito dalla sua Red Bull, ancora una volta.


Maldonado 6 - A muro venerdì, sabato buono ma alle spalle di Grosjean, poi davanti in gara fino a quando il motore ha retto.


Hulkenberg 5 - Weekend sottotono. e' vero che non è neanche partito, ma in qualifica è stato surclassato da Perez come se l'annuncio di Kimi ancora in Ferrari l'abbia di nuovo messo su off.

Tutti i siti Sky