Caricamento in corso...
03 settembre 2015

#SFmeets, quanto entusiasmo per Seb e Kimi. Arrivabene: "A Spa è stata sfiga"

print-icon
fer

Arrivabene, Vettel e Raikkonen si fanno un selfie con i tifosi alla Villa Reale di Monza (foto dall'account Twitter Ferrari)

Tantissimi tifosi alla Villa Reale di Monza per l'incontro con la Ferrari presentato dalla nostra Federica Masolin. Domande, curiosità e analisi dell'ultima gara di Spa, quando una gomma esplosa nel finale, ha negato a Vettel la gioia del terzo posto. Il Team principal: "Sfortuna, stiamo lavorando per chiudere il gap con la Mercedes"  

Fuori dal circuito, in mezzo ai tifosi. In attesa del Gran Premio d’Italia, Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen, accompagnati dal team principal Maurizio Arrivabene e dal terzo pilota Esteban Gutierrez, hanno incontrato i tanti sostenitori della Rossa alla Villa Reale di Monza. Nella serata presentata dalla nostra Federica Masolin, i presenti e gli assenti (su Twitter tramite l’hashtag #SFmeets), hanno potuto rivolgere tantissime domande ai propri idoli. E’ stata l’occasione per conoscere anche curiosità della vita privata di Lewis e Seb: dalle fidanzate del passato, ai piatti preferiti. Un entusiasmo mai visto per un evento che, mai come questa volta, ha avvicinato tantissimo i piloti ai tifosi, che hanno sfidato anche la pioggia.

"A Spa, abbiamo avuto sfiga" - Maurizio Arrivabene, senza peli sulla lingua, ha analizzato, tra le altre cose, la gara di Spa: "Abbiamo raccolto troppi detriti, la spiegazione di quello che è successo (l’esplosione di una gomma sulla vettura di Vettel nel finale ndr) è sfiga. Poteva andare meglio, però ci stiamo impegnando tutti quanti a lavorare con Pirelli per fare in modo che la sfiga non succeda più. E che vada un po' anche dagli altri...."La sfiga gira? Mi sembra che poi si fermi su di noi...", ha sorriso di fronte ai tifosi Ferrari, "Pirelli ci ha dato spiegazioni appropriate - ha aggiunto -. Sono italiani come noi e hanno fatto molto molto bene il loro lavoro, sono impegnati a darci una mano con gli sviluppi ". Il numero uno della Scuderia di Maranello, poi, non si prende meriti personali per i risultati ottenuti finora. "Non mi prendo meriti perché un uomo da solo non fa mai nulla. Invece sono grandi i nostri ragazzi. Siamo una squadra nuova, ma abbiamo tanta voglia di vincere, abbiamo un gap verso la Mercedes ma ce la stiamo mettendo tutta per recuperarlo e vi assicuro non molliamo niente".

Non è mancato neanche un video messaggio di Jean Todt. "Non posso dimenticare gli
anni passati alla Ferrari, dal 1993 al 2009, quando ero il team principal della Ferrari. Ho trascorso degli anni indimenticabili e quindi è ovvio che la Ferrari è sempre nel mio cuore", ha detto l’attuale presidente della Fia. "Penso ai momenti vissuti all'interno della squadra, alla gioia condivisa con i grandi tifosi della Ferrari, perché i tifosi italiani sono particolari per il loro affetto particolare", ha aggiunto. "E' stato il mio più bel periodo professionale della mia vita, ed ho stima, affetto e devo ammettere anche una certa nostalgia". Todt ha poi fatto i complimenti a tutti: “State riportando la Ferrari al livello che gli compete”.

Kimi: "Serve un grande risultato" - "Siamo qua nel Gran Premio di casa per la Ferrari ed è bellissimo vedere così tanti fan. Spero sia bello anche per loro. Sono felicissimo perché ci danno tanto sostegno". Raikkonen ha poi espresso un auspicio: "E’ difficile dire cosa faremo domenica. Chiaramente spero di fare bene per tutto il weekend e portare a casa una grande risultato per la squadra e i fans. Noi dobbiamo migliorare passo dopo passo e portare a casa un risultato per i nostri tifosi".

Vettel: "Voglio tante vittorie con la Ferrari" – Acclamatissimo Sebastian Vettel, alla sua “prima” a Monza. "La prima volta che ho visto una gara di F1 forse è stato quando Senna vinse in Brasile nonostante i problemi al cambio, e poi, ovviamente quando ha iniziato Michael Schumacher", ha detto il tedesco. Che ha ricordato il suo idolo: "Nel momento in cui sono entrato in Ferrari ho notato che Michael fa ancora parte della squadra. E' nel cuore delle persone che lavorano in Ferrari e sarà sempre un pilota speciale. Se io e Kimi (Raikkonen) riusciamo a fare solo una parte di quello che ha fatto lui sarà tantissimo", ha aggiunto Vettel. "Il sogno è quello di continuare con questa squadra e fare benissimo ad iniziare da questa gara".


Tutti i siti Sky