Caricamento in corso...
04 settembre 2015

Ecclestone: "Monza? Rinnovo improbabile". Arrivabene: "Va salvata, è l'essenza della F1"

print-icon

Continua la trattativa per il rinnovo dell'accordo tra l'autodromo lombardo e il Circus della Formula 1. Messaggio del patron: "Non vogliono pagare e noi dobbiamo vendere un prodotto". Il Team principal della Rossa Arrivabene: "Va salvata, ma la Ferrari non tratta". Il Presidente Sias Dell'Orto, invece, è ottimista

"Il fatto è che noi abbiamo qualcosa da vendere, devono decidere se sono interessati a comprarlo". Nei giorni della gara a Monza, il patron della Formula 1 Bernie Ecclestone ha fatto il punto sulla trattativa per il rinnovo dell’accordo per ospitare il Gran Premio nazionale  sulla storica pista lombarda. Parlando ad Autosport, Ecclestone ha lasciato intendere che il rinnovo è improbabile. “Al momento direi di sì sulla base del fatto che non vogliono pagare. "Il prezzo che chiediamo è lo stesso che pagano gli altri organizzatori europei – ha concluso -, non dovrebbe essere un dramma ma non sono in grado di chiudere, probabilmente per molte ragioni".

 

Arrivabene: "Il GP d'Italia è Monza"Sul rinnovo dell’accordo tra Monza e la F1, è intervenuto anche il Team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene: "Il Gp d'Italia è Monza, che rappresenta l'essenza della Formula1 assieme a Spa, Silverstone Hockenheim e Monaco. E dobbiamo salvaguardare l'essenza". Il numero uno della Scuderia di Maranello ha detto che si tratta di "un’opinione personale, che penso sia anche nostra, della Ferrari". 

 

Il ruolo della Rossa - "Che ruolo avrà la Ferrari nella trattativa? Giocare un ruolo è una parola grossa . Negoziare con Bernie (Ecclestone, ndr) non è compito nostro", ha replicato in conferenza stampa dopo la seconda sessione di prove libere. "Non ho nulla contro gli altri Gp, perché questo è uno show internazionale - ha concluso - ma il Gp d'Italia è Monza, e dobbiamo conservare l'essenza della Formula 1".

 

La Sias è ottimista – Il presidente della Sias, la società che gestisce l’Autodromo di Monza, Andrea Dell’Orto, al termine dell’incontro con il patron della Formula 1, Ecclestone, è ottimista."E' stato un incontro positivo con Ecclestone, abbiamo fatto vedere ancora quello che stiamo facendo qui in Autodromo a Monza. Sappiamo che siamo partiti da una situazione  difficile, abbiamo fatto degli sforzi importanti, siamo arrivati ad un punto importante per fare una proposta importante ed Ecclestone ha  apprezzato. Io giudico l'incontro che è stato positivo, non è un incontro definitivo".

 

Cosa serve per rinnovare - "Lui sa benissimo che serve per chiudere il gap – ha aggiunto Dell’Orto a Sky -, anche un supporto esterno, e parlo della Regione che sicuramente sta facendo la sua  parte, ma probabilmente non basterà e ci vorrà anche il Governo o altre fonti. Ma non c'è nessuna situazione né di panico, né di fretta, è stato ribadito che Monza è importante per il Circus. Noi stiamo andando avanti, una negoziazione normale  prevede di incontrarsi un certo numero di volte, e quindi siamo fiduciosi di riuscire ad andare avanti. La negoziazione è in corso".

 

Tutti i siti Sky