Caricamento in corso...
19 settembre 2015

Amarezza Hamilton: "Così, non posso sperare di vincere". Wolff: "L'assetto non va"

print-icon
ham

L'amarezza di Hamilton dopo le qualifiche

A fine qualifiche, il campione del mondo in carica spiega: "Non abbiamo ancora capito cosa è successo, ma le gomme non vanno. In questa situazione, poche speranze per la gara". Il Team Principal: "Non abbiamo ancora capito come risolvere il problema di assetto"

Dopo le qualifiche, Lewis Hamilton è amareggiato: “Non abbiamo idea di cosa sia successo, non posso rispondere. L’unica cosa che so è che le gomme non funzionano”. Con la pole mancata, gli è sfuggito il record del suo idolo Ayrton Senna (otto di fila): “Ho avuto una gran fortuna a farne sette di seguito, ma questo record non mi interessa. Io voglio vincere i campionati e le gare, sono al massimo contento che Ayrton l’abbia mantenuto”.

Sulla forza della Ferrari - "Sono stati veloci per tutto l’anno, noi siamo ancora i più forti ma per qualche motivo non siamo riusciti a far funzionare le gomme quindi abbiamo perso un secondo. Non tutto il gap deriva dalle gomme, ma di solito abbiamo 3,4 decimi di vantaggio. In questa situazione non posso sperare di vincere”.

 

Wolff: "Un problema di setup" - E' la prima volta dopo tre anni che la Mercedes non è né in pole position e nemmeno in prima fila. Toto Wolff: "E' la prima volta dopo tre anni e non capisco bene cosa fare. E' un problema di set-up che si è evidenziato già il venerdì e non abbiamo ancora capito come risolverlo", ha aggiunto. Il Team principal della scuderia tedesca ha anche ammesso di non avere buone sensazioni: “Manca velocità e dobbiamo capire il perché. Non è un problema di Hamilton o Rosberg. E’ un problema di macchina”. 

Fair play - Poi i complimenti alla Ferrari e a Sebastian Vettel. "Ha realizzato un tempo molto molto veloce. Vettel è il pilota più veloce e la macchina è la più veloce". Ma da tenere d’occhio ci sono anche le Red Bull: "Sono molto veloci ma di solito le Red Bull vanno bene su questo circuito".

 

Rosberg - "Le abbiamo provate tutte ma la macchina era brutta da guidare – ha detto invece l’altro pilota della Mercedes -. Non so cosa non sia andato”. Sulla Ferrari: “E’ difficile per domani, non ce lo aspettavamo ma loro hanno fatto una bella cosa e sono andati molto forti. In ottica campionato attaccherò, non devo solo prendere Lewis, ma devo guardarmi anche da Vettel che sta arrivando”.

 

Tutti i siti Sky