Caricamento in corso...
20 settembre 2015

Ferrari capolavoro. Fantastico Vettel, Ricciardo è rinato. LE PAGELLE

print-icon
vet

I VOTI di Carlo Vanzini. Merita il massimo il pilota tedesco, così come Ricciardo che ha rivitalizzato la Red Bull. Raikkonen fa il suo, quelli della Mercedes invece no. Che succede alle Frecce d'argento?

Vettel 10 - Torna ad essere perV(f)ettel : pole e vittoria come ai tempi d'oro; 4 titoli non si vincono per caso se non sei un fenomeno.

Ricciardo 10 - Lo merita anche lui perché ha tenuto viva la gara. Ci credeva nel grande risultato ed è arrivato. Contro superVettel, però, non c'era nulla da fare.

Raikkonen 8 - Non ha mai amato Singapore e va via con un buon risultato. Sì, poteva fare doppietta, ma non è mai riuscito a trovare il passo per impensierire Ricciardo. Ma 1°-3° sul podio, dopo due anni, può andare bene anche.

Rosberg 5 - Voto globale al weekend di una Mercedes irriconoscibile; lui almeno accorcia nel Mondiale su Hamilton. Ma ora sente il fiato sul collo di Vettel, che è a -8.

Bottas 7 - Nel weekend delle difficoltà per i motorizzati Mercedes, fa un'ottima gara con una Williams non proprio sulla sua pista.

Kvyat 6 - E' stato sfortunato con la Virtual Safety Car, avendo già fatto pit stop, ma poi non ha mai avuto il passo di Ricciardo.

Perez 7 - Bel weekend. Ancora solido, continua a conquistare punti pesanti e attende il rinnovo di contratto. Forse anche la chiamata di Haas o Renault. Positivo.

Verstappen 8
- Rimontona, ci fa divertire parecchio. Sfortunato al via, fortunato a potersi sdoppiare con la regola della Safety Car e a tornare in corsa. Farà discutere il fatto di non aver rispettato l'ordine di scuderia alla fine, ma ha pur sempre 17 anni.

Sainz 8 - Merita lo stesso voto di Sainz per una gara dove non sono mancati i problemi. Combattivo. E visto che avrebbe dovuto ricevere la posizione da Verstappen, appere giusto dargli lo stesso voto.

Nasr 7 - La Sauber versione B ha deluso. Bravo Nasr, anche grazie ai ritiri, a tornare a punti dopo 6 gare.

Ericcson 6 -
Non a punti, ma sufficiente. E' tornato dietro a Nasr dopo un periodo in cui è stato più brillante di lui.

Maldonado 6 - Ha lottato come un leone per difendere la posizione di una Lotus che perde soldi e pezzi.

Grosjean 6 - E' rimasto in zona punti fino all'arrivo dei tori scatenati. Poi si è dovuto ritirare.

Rossi 7
- Al debutto, arrivare davanti al compagno di squadra fa morale e magari apre prospettive per un futuro nella categoria.

Stevens 5
- Fuori Mehri si fa battere da Rossi, così non va.

Button 5
- Irruento con Maldonado, rovina una gara da punti pesanti, anche se poi è arrivato comunque il ritiro.

Alonso 7
- Un leone su una pista che ama. Era a punti, poi l'ennesimo corto circuito Honda.

Hamilton 5
- Come per Rosberg. Ma che è successo alla Mercedes? A Suzuka l'ardua sentenza.

Massa 5
- Anche lui non ama Singapore, poi incolpevole con Hulkenberg. Ma che sofferenza questo weekend anche in qualifica rispetto a Bottas. Bottas che adesso gli è davanti nel Mondiale.

Hulkenberg 4
- Non ne indovina più una, o quasi, da quando ancora una volta i top team non l'hanno preso. Serve il ritorno di Hulk, al più presto.

Tutti i siti Sky