Caricamento in corso...
27 settembre 2015

Una domenica da sogno per Hamilton: "Io come Senna? Non mi sembra vero"

print-icon
ham

Tutta la gioia del team Mercedes al termine del Gp del Giappone (Getty)

Il britannico della Mercedes torna al successo a Suzuka ed eguaglia con 41 vittorie il suo idolo. "E’ stata una gara speciale per me perché adoravo vedere Ayrton guidare e non mi sembra neanche reale questo momento". Rosberg: "Lewis è partito meglio di me"

Lewis Hamilton vince, allunga ed eguaglia con 41 vittorie il proprio idolo Ayrton Senna. Non ci poteva essere risultato migliore a Suzuka. "Sono felicissimo perché il team ha fatto un lavoro fantastico - afferma sul podio il britannico della Mercedes – bella doppietta, ho fatto una bellissima partenza. Una gara speciale per me perché adoravo vedere Ayrton guidare e non mi sembra neanche reale questo momento. Per noi è stato importante tornare davanti perché le Ferrari sono state veloci nelle ultime gare, ci siamo concentrati al massimo e oggi la macchina era bellissima da guidare".

La delusione di Rosberg
- Nico Rosberg perde subito il vantaggio ottenuto dalla partenza in pole e chiude dietro il compagno di squadra Lewis Hamilton. "Lewis è partito meglio di me - afferma il tedesco della Mercedes - poi battaglia corretta nella prima curva, Lewis ha preso l'interno nella prima curva, ha mantenuto la posizione e io ho dovuto alzare il piede. Il quarto posto non era accettabile, ho reagito e il secondo era il migliore che potevo ottenere. Il mondiale? Sta andando in modo sbagliato per me, oggi dovevo vincere, speriamo di farlo nella prossima gara".

La gioia del team
- Grande soddisfazione in casa Mercedes per la doppietta e il team principal Toto Wolff si presenta sorridente ai microfoni di Sky. "Una partenza un po' sbagliata per Nico, una gara comunque difficile per noi con piccoli problemi sulla macchina e sono molto soddisfatto che sia finita così - afferma - Abbiamo capito cosa non è andato a Singapore? certo, ma non posso dirlo".

Tutti i siti Sky