Caricamento in corso...
08 ottobre 2015

Vettel il cauto: "Sochi non è come Singapore ma voglio il podio"

print-icon
vet

Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel pronti per il GP a Sochi (Getty)

Alla vigilia del Gran Premio della Russia, Sebastian Vettel non si fa illusioni: "E' un circuito difficile, ma non mi dispiacerebbe un grande risultato". Raikkonen è dello stesso avviso: "Rispetto alla pista dell'ultima vittoria, ci sono molte differenze"

Sebastian Vettel non molla niente. E alla vigilia del Gran Premio di Sochi lo sottolinea al sito della Ferrari. "Per il prossimo anno spero di essere in una posizione anche migliore, con una vettura più competitiva, ma siamo ancora nel 2015 e ci sono ancora gare dove possiamo fare bene e altre in cui possiamo imparare qualcosa, anche per il prossimo anno. Il nostro obiettivo è sempre lottare per il campionato, non è un segreto, ed è quella la direzione in cui vogliamo andare”. 

 

"Sarà diverso da Singapore" - Sulla pista russa, la Pirelli porterà le stesse gomme della gara di Singapore, dove la Ferrari ha stravinto. Il pilota tedesco, però, non si fa illusioni: "Penso che qui sarà tutta un’altra cosa rispetto a Singapore, il tracciato è completamente diverso, e oltre alle mescole, non credo ci siano altre somiglianze. Certo, se il risultato dovesse essere lo stesso non mi dispiacerebbe! Ma la strada è lunga, oggi è solo giovedì e prima di tutto dobbiamo concentrarci su domani, cercando di azzeccare la giusta finestra nei parametri di funzionamento e poi lavorare da lì!" ha aggiunto.

 

"Voglio il podio" - "Credo che il meteo questo fine settimana potrebbe svolgere un ruolo importante, forse domani potremmo non usare del tutto le gomme Soft e Supersoft, vedremo. L'anno scorso su questa pista era stato difficile mettere tutto insieme, il divario tra le vetture era abbastanza grande, perché molte avevano sofferto più del solito. Qui è necessario far funzionare bene tutto ed è su questo che ci concentreremo. L'anno scorso questa non fu una gara particolarmente emozionante per me, ma penso che nel complesso quest'anno abbiamo una macchina forte e un pacchetto competitivo. Sarebbe bello salire sul podio a fine gara".

 

Raikkonen: "Tutto diverso dall’anno scorso" - "L'anno scorso questo circuito offriva una combinazione di asfalto nuovo e mescole diverse da quelle che usiamo quest'anno. Qui ci rendemmo conto che avrebbe potuto essere difficile far lavorare le gomme, ma che, d'altra parte, non c'erano problemi a farle durare a lungo. Quest'anno abbiamo mescole Soft e Supersoft, ma questo non significa che ci siano molte somiglianze con Singapore: anzi, ci sono molte differenze”. 

 

Alla ricerca dell'assetto - L'asfalto non è più nuovo e le mescole sono diverse rispetto al 2014, vedremo cosa succede. Il fatto di utilizzare una gomma morbida non ci offre necessariamente maggiori possibilità, ma faremo del nostro meglio. Ci sono tanti piccoli dettagli che possono rendere molto diverso il quadro generale. Qui sorpassare non è facile e questo potrebbe dare ancora più importanza alla qualifica; ma in generale, almeno per noi, quando si riesce ad trovare un assetto che rende la vettura veloce sul giro singolo, si va forte anche in configurazione gara”.

 

Tutti i siti Sky