Caricamento in corso...
31 ottobre 2015

Messico, sabato perfetto di Rosberg: libere e pole. Vettel 3°

print-icon
ros

Nico Rosberg ha ottenuto la pole position in Messico (Foto Getty)

Il pilota della Mercedes ottiene la quarta pole di fila (eguagliato Hill a quota 20) chiusa in 1:19.480, mentre il campione del mondo Hamilton è secondo. Terzo crono per il ferrarista, poi le Red Bull. Gara in salita per Kimi: eliminato nel Q2 e ultimo posto in griglia per la sostituzione del cambio

Nico Rosberg ha conquistato la pole position del Gran Premio del Messico, 17° appuntamento del Mondiale 2015 di Formula 1. Il tedesco ha conquistato la prima posizione in griglia con il tempo di 1:19.480. La prima fila tutta targata Mercedes è completata da Lewis Hamilton, già laureatosi campione del mondo, staccato di 188 millesimi dal compagno di squadra. Sebastian Vettel, al volante della Ferrari, ha chiuso in terza posizione e in gara scatterà dalla seconda fila al fianco del russo Daniil Kvjat con la Red Bull. Subito dopo il compagno di squadra Daniel Ricciardo.

Il GP di Kimi - Sarà una gara tutta in salita per Kimi Raikkonen. Il ferrarista, eliminato nel Q2 dopo avere lamentato problemi ai freni, domani dovrà anche scontare una penalità di cinque posizioni dopo la sostituzione del cambio e scatterà dal fondo della griglia.

I numeri di Nico - Per Rosberg è la 20.a pole position in carriera - eguagliato Damon Hill - la 4.a di fila e la 5.a in questa stagione. Il tedesco ha ancora impedito a Hamilton di raggiungere la 50.a pole in carriera.

Festa messicana - Qualche goccia di pioggia ha bagnato l'ultima parte delle qualifiche, che però non ha affatto scoraggiato il numerosissimo pubblico messicano, che ha riabbracciato la Formula 1 dopo 23 anni. Grande entusiasmo e boati ad ogni passaggio di Sergio "Checo" Perez, pilota di casa e della Force India.

Le ultime libere - Già il più veloce nelle Libere 2, Rosberg aveva fatto registrare il miglior tempo anche nella terza sessione di prove in 1:21.083. Alle sue spalle sempre Hamilton (+0.004), mentre il terzo tempo è andato all'australiano Ricciardo con la Red Bull. Quarta, invece, la Ferrari di Vettel. 

Tutti i siti Sky