Caricamento in corso...
12 novembre 2015

Vettel non si accontenta: "Voglio il secondo posto"

print-icon
vet

Nella conferenza stampa che inaugura il weekend del Gp del Brasile il pilota Ferrari vuole conquistare punti per ottenere il secondo posto nel Mondiale: "Proveremo a metterci tra le Mercedes". Sul futuro: "L'obiettivo per il 2016 è batterli, abbiamo fatto un gran lavoro in questa stagione"

Nella conferenza stampa in vista del Gp del Brasile, Sebastian Vettel torna sul disastroso weekend di Mexico City, ribadendo che lo zero in casella sul circuito dell'Hermanos Rodriguez è frutto solo di una sua serie di errori. "Non c'era nulla di sbagliato nella macchina, ci sono stati solo dei miei errori. Non sono stato super critico, ma semplicemente sincero", afferma il pilota tedesco della Ferrari. "E' sempre difficile dire quello che potrà accadere il prossimo anno, ma battere la Mercedes è assolutamente il nostro obiettivo. Con il lavoro che è stato prodotto per quest'anno e con quello che si sta facendo per il prossimo, in fabbrica e a Maranello credo potremo fare un passo avanti, poi per vedere i risultati devi aspettare quando metti la macchina in pista ma è ancora molto lontano", dice Vettel sulle aspettative per la stagione 2016.

Intanto c'è da concludere quella in corso con i due ultimi appuntamento da correre per cercare di acciuffare anche il secondo posto nel mondiale piloti. "Speriamo di chiudere con il migliore risultato e questo dipende da questa gara e da quella ad Abu Dhabi", afferma Seb. "Il risultato dell'ultima non ci ha aiutato, ma finché sarà possibile chiudere al secondo posto, é meglio che il terzo. Il nostro obiettivo è metterci tra le due Mercedes ed il modo migliore per farlo è lavorare al massimo e poi vedere cosa accade in pista", dice il quattro volte campione del mondo.

"Questa è la pista dove ho vinto il mio titolo mondiale nel 2007, ma non credo abbia senso misurare il nostro potenziale qui in riferimento al passato", dice Kimi Raikkonen. "Rispetto all'anno scorso, per esempio, sono tantissime le piste dove abbiamo evidenziato grandi miglioramenti. Nella passata stagione ci mancava la velocità, quest'anno siamo andati forte: ora si tratta solo di mettere tutto in ordine. A volte ho commesso errori io, altre volte ho avuto problemi con la macchina, ma ciò che conta davvero è che tutti i cambiamenti fatti quest'anno siano andati nella direzione giusta. Ora spero di finire bene la stagione, è stato bello ricevere il sostegno dei nostri tifosi lo scorso fine settimana al Mugello".

Tutti i siti Sky