Caricamento in corso...
29 novembre 2015

GP2, maxi-incidente: la corsa di Abu Dhabi dura solo due curve

print-icon
gp2

Pauroso crash durante la seconda prova a Yas Marina. La monoposto di Pierre Gasly va in testacoda in curva 2 e si scatenano una serie di tamponamenti. Nessuna conseguenza grave per i piloti coinvolti, ma la direzione gara blocca la prova  

La stagione 2015 della GP2 si chiude con un maxi-incidente ad Abu Dhabi durante la seconda gara in programma e durata appena due curve. La partenza è perfetta per l'italiano Raffaele Marciello, che scatta dal 7° al 5° posto. Marciello resiste all'attacco di Pierre Gasly che in curva 2 si gira con la sua monoposto. E da qui la lunga sequenza di tamponamenti, che non ha causato problemi a nesssuno dei piloti coinvolti: Nato va su Gasly, poi contro le barriere finiscono Daniel de Jong, Sean Gelael, Artem Markelov e Nicolas Latifi.

Che paura! - Nessuna grave conseguienza, ma tanti rischi. La testa di De Jong, ad esempio, era ad una manciata di centimetri da un’altra vettura; non solo, due pneumatici se ne sono andati in giro per il tracciato. Contatto c'è stato poi anche tra Sirotkin e Pic. A questo punto è stata esposta la bandiera rossa e, dopo mezz'ora dopo la rimozione delle vetture, la gara è stata cancellata.

Tutti i siti Sky