Caricamento in corso...
18 febbraio 2016

Ferrari, l'attesa è finita: le mosse per battere la Mercedes

print-icon
fer

Tutto pronto per la presentazione della monoposto 2016. Una livrea con più bianco e tante ipotesi hanno accompagnato l'atteso evento. Ma sono soprattutto le novità tecniche a tenere i tifosi con il fiato sospeso: l'obiettivo è aumentare la potenza del motore e migliorare l'efficienza aerodinamica per lanciare la sfida (e vincerla) ai campioni in carica

di Antonio Boselli

Su internet sono apparse varie ipotesi sulla livrea Ferrari. La cosa certa, anche vedendo le nuove tute dei piloti, è che ci sarà più bianco sulla nuova vettura. Per ora sappiamo solo il nome del progetto, il "667", in attesa di togliere i veli.

Ma se il colore non incide sulla perforance, anche se il bianco farà risparmiare qualche etto alla nuova rossa, sono le novità tecniche che incideranno sui risultati. Sono tante le componenti rivoluzionate a partire dallo schema delle sospensioni anteriori push rod decisamente più tradizionale.

Questo dovrebbe permettere alla Rossa una gestione migliore delle gomme e un set up più semplice da sistemare. Attese anche novità dal punto di vista aerodinamico: sarà un retrotreno decisamente più snello per migliorare il flusso d'aria al posteriore.

Un cambiamento che ha implicato la riprogettazione totale della scatola del cambio e anche una disposizione rivisitata di alcune componenti della power unit, tra cui lo spostamento del motogeneratore elettrico. L'obiettivo è aumentare la potenza del motore e migliorare l'efficienza aerodinamica per pareggiare se non superare le Mercedes. Un piano ambizioso che ha riguardato anche la livrea all'insegna dell'italianità. Per ora è solo un'ipotesi, fra poco sarà realtà.

Tutti i siti Sky