Caricamento in corso...
03 marzo 2016

Format qualifiche, si cambia ancora: il via in Australia

print-icon
f1_

La scorsa settimana era stato annunciato lo slittamento del nuovo sistema di assegnazione della pole al quinto GP della stagione (Spagna). Ora il nuovo passo indietro dopo un incontro team-Fia a Barcellona. I cambiamenti riguarderanno solo Q1 e Q2 

Il nuovo format delle qualifiche è uno dei temi caldi alla vigilia del Mondiale 2016. Concepito per partire con l'inizio della stagione, la scorsa settimana ne era stato annunciato lo slittamento addirittura al quinto GP, quello in programma in Spagna. Tutta colpa del sistema di cronometraggio, aveva detto il boss della F1 Bernie Ecclestone, che si pensava non potesse essere pronto per l'Australia. Già, si pensava, perché a distanza di pochi giorni tutto è nuovamente cambiato: il nuovo sistema per assegnare la pole position partirà con il primo gran premio in programma il 20 marzo all'Albert Park di Melbourne. La nuova decisione è maturata a Barcellona, sede dei test invernali, dove dopo un incontro tra team e Fia è emersa la volontà di non aspettare.

Un vero balletto - Le nuove qualifche, introdotte un po' a sorpresa, dunque presto faranno il loro debutto.  Ma attenzione: la nuova procedura delle eliminazioni enterà in vigore solo per le prime due sessioni. Q1 e Q2, mentre resterà invariato il Q3. Ricapitolando, ecco cosa accadrà: nella prima sessione (16 minuti di durata complessiva) il pilota più lento in pista sarà eliminato dopo 7 minuti e gli altri ogni 90 secondi fino alla bandiera a scacchi; al termine della prima sessione saranno 7 i driver esclusi e 15 quelli che si qualificheranno al Q2. Qui la procedura si ripete (15 minuti), con il primo eliminato dopo 6 minuti e gli altri 6 ogni 90 secondi. I migliori otto piloti entreranno nel Q3. 

Tutti i siti Sky