Caricamento in corso...
14 aprile 2016

Kimi: "Macchina da sfruttare meglio". Hamilton penalizzato in griglia

print-icon

E' partito con la conferenza stampa dei piloti il weekend del GP di Cina. La Ferrari vuole riscattarsi dopo i due ritiri nelle prime due gare: "Il potenziale c'è, lavoriamo per migliorare", ha detto Raikkonen. Il pilota della Mercedes sostituisce il cambio e avrà cinque posizioni di penalità dopo le qualifiche

L'avvio di stagione non è stato quello sognato ma è ancora troppo presto per tirare le somme o bocciare addirittura la Ferrari edizione 2016. Alla vigilia delle prime libere in Cina, Kimi Raikkonen predica ottimismo. "Siamo ancora positivi riguardo al pacchetto che abbiamo costruito durante l'inverno, la nostra idea non è cambiata anche se le prime due gare non sono state ideali, sono arrivati due podi ma anche due ritiri e non è quello che vogliamo - le parole del finlandese - C'è ancora del lavoro da fare ma la velocità c'è, non magari in qualifica se andiamo a vedere le ultime prestazioni, ma abbiamo un buon pacchetto che dobbiamo cercare di migliorare e sfruttare al massimo".

Raikkonen sostiene che "la macchina sicuramente è migliorata rispetto alla scorsa stagione, il motore è migliorato, il team ha lavorato per darci un pacchetto migliore, dal punto di vista della guidabilità abbiamo migliorato quello che non ci soddisfaceva. Non siamo ancora al miglior livello possibile, tutto è perfezionabile ma è da qui che dobbiamo ripartire".

Hamilton penalizzato in griglia - Comincia in salita il weekend cinese di Lewis Hamilton che dovrà scontare una penalità di cinque posizioni sulla griglia di partenza per la sostituzione del cambio, danneggiato in occasione dell'ultimo Gran Premio in Bahrain, nell'incidente con Bottas. La Mercedes ha preferito provvedere subito alla sostituzione, ritenendo che la pista cinese, rispetto alle prossime gare, si presta di più ai sorpassi. "L'obiettivo resta comunque quello di vincere la gara", il commento del tre volte campione del mondo, che si è aggiudicato le ultime due edizioni del Gran Premio di Cina e che a Shanghai, dove si è imposto quattro volte, ha centrato la pole da tre anni a questa parte. "Se riesco a farne un'altra posso minimizzare la penalizzazione, poi dovrò fare una buona partenza e sperare di non rimanere bloccato dietro per potermela giocare - dice ancora Hamilton, ancora a secco di vittorie - Pressione? Al momento non la sento, siamo ancora a inizio stagione ma sono certo che crescera' se continuo così.

Rosberg: "Stagione lunghissima" - "Cosa è cambiato? Prima a casa c'era una sola persona che incrociava le dita per me, ora c'è anche una piccolina a farlo ed è una forza da non sottovalutare". Nico Rosberg sorride e prova ad attribuire alla nascita della prima figlia l'ottimo avvio di stagione che lo ha visto imporsi prima in Australia e poi in Bahrain. Di sicuro il pilota tedesco della Mercedes sembra avere una marcia in piu' rispetto alla stagione passata. "Lo scorso anno è lontano, non conta più - continua - Sono contento delle due vittorie ma la stagione è lunga, è la più lunga della storia della Formula Uno e su 21 gare due vittorie non contano veramente tanto. Di sicuro bisogna sempre approfittare del momento positivo, mi sento un privilegiato a essere in questo team e a poter lottare per la vittoria in ogni Gran Premio".

Tutti i siti Sky