Caricamento in corso...
16 aprile 2016

Lewis in ultima fila. "Che sfortuna, stagione difficile"

print-icon

Il campione del mondo britannico non veniva eliminato nella Q1 dal GP di Ungheria del 2014. "Meglio avere problemi ora, in gara sarebbe stato un disastro". Il team principal Wolff: "Lewis è dietro e dobbiamo capire cosa è successo all'Ers"

Gran Premio di Cina subito in salita per Lewis Hamilton. A causa di problemi tecnici alla sua Mercedes il campione del mondo non è infatti riuscito a qualificarsi nella prima parte delle qualifiche (la Q1) e domenica partirà dall'ultima posizione sulla griglia di partenza sul circuito di Shanghai. Hamilton avrebbe inoltre dovuto scontare una penalità di cinque posizioni per aver sostituito il cambio. "Non sapevamo che ci fosse un problema, siamo stati un po' sfortunati ma sono cose che capitano. Dobbiamo ora solo provare a capire cosa è successo e fare in modo che non accada più".


Lewis Hamilton appare tutto sommato tranquillo nonostante l'eliminazione nella prima manche delle qualifiche del Gran Premio di Cina e l'ultimo posto in griglia. Mi sarebbe piaciuto fare delle belle qualifiche e partire più avanti ma le aspettative erano già basse vista la penalità - continua il pilota della Mercedes - Finora è stata una stagione difficile ma bisogna cercare di trarre qualcosa di positivo dai momenti negativi. C'è ancora molta strada da fare, intendo riprendermi e spero di non avere poi altri problemi".

E comunque "meglio avere problemi oggi che domani, in gara sarebbe stato un disastro - aggiunge Hamilton, che non veniva eliminato nella Q1 dal Gp di Ungheria del 2014 -. Speriamo di risolvere tutto e riuscire a recuperare più posizioni possibili. Non e' del tutto inusuale per me partire dietro, l'ho già fatto in passato, bisognerà fare tanti sorpassi. Sarà una gara dura ma darò tutto il possibile".

"Sono contento per Nico, ha fatto un giro molto bello alla fine, ma Lewis è dietro e dobbiamo capire cosa è successo all'Ers. E' stata una qualifica agrodolce". Questo il bilancio del team principal della Mercedes, Toto Wolff, che da un lato esulta per la pole di Rosberg e dall'altro deve fare i conti con l'ultima posizione di Hamilton. Il fatto che Rosberg parta con le soft "è un vantaggio per domani ma abbiamo visto che le Ferrari sono veloci sul long run, non sarà facile, abbiamo solo una macchina davanti".

Tutti i siti Sky