Caricamento in corso...
17 aprile 2016

Vettel attacca Kvyat: Mi sei venuto addosso, stavolta ti è andata bene

print-icon

VIDEO. Prima di salire sul podio del GP della Cina il tedesco è andato a chiedere spiegazioni al pilota della Red Bull per l'entrata iniziale che poi ha causato il tamponamento tra le due Ferrari. La risposta del russo: "Dai piantala, dimentica, siamo entrambi sul podio"

"La mia partenza non è stata perfetta, mi sono trovato in mezzo, Kvyat è arrivato con molta velocità e Kimi (Raikkonen, ndr) è arrivato a sinistra e non ho potuto far altro che prenderlo. Non è stata la cosa migliore per il team, mi dispiace molto". Sebastian Vettel ricostruisce così la sua partenza nel GP della Cina dopo aver rimproverato nel retro-podio Daniil Kvyat, reo d'averlo spinto verso la Ferrari del compagno di squadra Kimi Raikkonen. E' sembrato di rivivere, anche se in tono molto più pacato, uno dei diverbi tra Senna e Prost. "Mi sei venuto addosso - dice nel retro-podio Vettel al pilota russo della Red Bull - sei arrivato come un razzo, c'era anche una macchina a sinistra. Capisco che è una gara, stavolta ti è andata bene". E con un evidente ghigno Kvyat replica a Vettel: "Dai piantala, dimentica, siamo entrambi sul podio".

Poi sul podio, quando i due piloti appaiono più sereni dopo essersi chiariti, Kvyat aggiunge: "Penso d'aver fatto una bella partenza, ho visto lo spazio e ho cercato di andare dentro, certo ho rischiato ma continuerò a farlo".

Tutti i VIDEO del Mondiale

Tutti i siti Sky