Caricamento in corso...
29 aprile 2016

Libere, Seb 2° dietro a Lewis. Ma scatta la penalizzazione in griglia

print-icon

VIDEO. Venerdì sfortunato per Vettel. Dopo aver fatto registrare il secondo tempo nella sessione pomeridiana sul circuito di Sochi, è stato costretto a sostituire il cambio sulla sua monoposto: partirà con 5 posizioni di penalizzazione

Dopo il secondo posto dietro al compagno di squadra Rosberg al mattino, Lewis Hamilton ha fatto registrare il miglior tempo nella seconda sessione di collaudi sul tracciato di Sochi, in Russia. Con il suo 1'37''583, il campione del mondo in carica ha preceduto Sebastian Vettel di sei decimi e mezzo. Terzo posto per Nico Rosberg, distante 0''857. Quarto posto per Kimi Raikkonen a 1''210. Seguono Ricciardo, Bottas, Kvyat; Button, Massa e Alonso chiudono la top ten del venerdì. Ottimo il passo gara della Mercedes e quello della Williams. Piccoli problemi per Sebastian Vettel costretto a fermarsi nel corso della sessione.

Vettel penalizzato di 5 posizioni in griglia - Il tedesco della Ferrari non ha potuto completare il lavoro previsto nella seconda sessione a causa di un problema tecnico che ha bloccato la sua Ferrari dopo circa 30' di prove. La monoposto del tedesco si è fermata lungo la pista per un "problema di elettronica", come ha subito comunicato il pilota, ed è stata spinta fino ai box dai commissari. La Ferrari ha portato in Russia una evoluzione della power unit. In serata la seconda doccia fredda: il cambio della sua monoposto dovrà essere sostituito, ed essendo prima delle sei gare previste dal regolamento, scatterà la penalità di cinque posizioni sulla griglia di partenza.





Così le prove libere 1 - Il leader della classifica mondiale Nico Rosberg ha fatto segnare il miglior tempo nella prima sessione di prove libere sul circuito di Sochi in 1:38''127. Secondo posto per il compagno di squadra Lewis Hamilton, distante poco più di sette decimi. Ma le Ferrari ci sono. Sebastian Vettel terzo a 1''048 davanti a Kimi Raikkonen, distante dalla testa 1''205. Al quinto posto la Williams di Felipe Massa, che ha preceduto la Red Bull di Ricciardo e l’altra Williams di Bottas.

Le Mercedes hanno fatto segnare i migliori parziali con gomme rosse (quelle maggiormente veloci). La Ferrari, invece, con gomma gialla: il team di Maranello ha svolto un lavoro sull’aerodinamica, risparmiando le super soft per i prossimi due giorni. A parità di pneumatici, infatti, le Rosse e le Frecce d’Argento hanno viaggiato più o meno con gli stessi tempi, particolare che ci fa immaginare una battaglia maggiore in pista già dalle 13 quando è in programma la seconda e ultima sessione di prove libere del venerdì.



Tutti i siti Sky