Caricamento in corso...
30 aprile 2016

Sochi, la pole è di Rosberg, Vettel parte 7°. Problemi per Hamilton

print-icon

Il tedesco della Mercedes partirà davanti a tutti sulla griglia del GP di Russia, quarta prova del mondiale. Secondo tempo per il ferrarista, costretto a una penalizzazione di 5 posizioni. 3° Raikkonen. Il campione del mondo in carica non ha partecipato alla Q3 a causa di un problema di affidabilità alla power unit

Il leader della classifica mondiale Nico Rosberg scatterà davanti a tutti sulla griglia di partenza del Gran Premio di Russia a Sochi. Tempo fantastico per il tedesco (1’35’’417) con cui ha abbassato l’1’37’’113 che valse la pole position lo scorso anno. Secondo tempo per Sebastian Vettel a sette decimi. Il tedesco della Ferrari slitterà automaticamente al settimo posto per via della penalizzazione di cinque posizioni subita dopo la sostituzione del cambio di venerdì. Terzo tempo (ma partirà secondo) Valtteri Bottas su Williams a 1’’119. Quarto tempo (ma terza posizione) per l’altro ferrarista Kimi Raikkonen, autore di un brutto errore nel finale. Seguono Massa, Ricciardo, Sergio Perez, appunto Vettel, Kvyat, Verstappen e Hamilton.

 

 

Problema di affidabilità per Hamilton - Il campione del mondo in carica non ha partecipato alla sessione a causa di un problema di affidabilità alla sua power unit, lo stesso che l’ha colpito nel corso del weekend cinese.

 

Così le libere 3 del mattino - Dopo la sfortuna di venerdì, segnali di risveglio della Ferrari nelle consueta sessione di prove libere che precede di poche ore la pole position. Sul circuito di Sochi, Lewis Hamilton è stato il più veloce di tutti in 1'36''403. Secondo tempo per il compagno di squadra Nico Rosberg (1'36''403). Battaglia serrata tra i due, con il tedesco che va a caccia della quarta vittoria consecutiva nel Mondiale, e con il campione del mondo in carica chiamato a reagire dopo un inizio di stagione un po’ sottotono. Lavoro sul lungo di Sebastian Vettel per testare se i problemi avuti nella seconda sessione di libere siano stati davvero risolti. Nel finale il tedesco ha comunque fatto registrare il terzo tempo a 0,604 decimi dalla testa. Quarto Kimi Raikkonen (a 1''324). Poi le Williams di Massa e Bottas. Seguono Verstappen, Button e Sainz.

 

Tutti i siti Sky