Caricamento in corso...
01 maggio 2016

Team Radio esplosivo: la rabbia di Seb dopo il tamponamento

print-icon

Partenza col botto nel vero senso della parola, per Vettel, costretto a chiudere in anticipo la gara sul circuito di Sochi, vinta da Rosberg davanti a Hamilton e Raikkonen

Partenza da incubo per Sebastian Vettel, tamponato due volte dalla Red Bull di Daniil Kvyat: prima in curva 2 e poi in curva 3. Il tedesco ha subìto la foratura di una gomma, è andato in testacoda e poi è finito contro le barriere, distruggendo l'alettone anteriore. Ritiro obbligato per lui, 10 secondi di penalità per Kvyat. Nel Team Radio emerge tutta la rabbia di Vettel, che si sfoga con la propria scuderia dopo l'amaro avvio di Gran Premio.

"Ho fatto tutto quello che potevo", sottolinea a fine gara il tedesco, "Basta guardare le immagini per capire come sia andata. Quello che è successo non era necessario, la gara è lunga e mi aspetto che tutti se lo ricordino…Certo, se chi ti sta dietro non frena è dura...".

L'amarezza di Vettel

 

Kvyat: "Cose che capitano" - "Il problema c'è stato in Curva 3" spiega Kvyat, "Forse Seb ha pensato di avere problemi con la macchina e ha rallentato. Non ti aspetti che uno freni troppo bruscamente ed essendo a due metri da lui non ho avuto il tempo di reagire. Mi dispiace, ma sono cose che succedono".

L'analisi di Kvyat

IL RACCONTO DA SOCHI

Tutti i siti Sky