Caricamento in corso...
02 maggio 2016

Nico fa il vuoto, Seb senza voto. Si rivede Alonso. LE PAGELLE

print-icon
ros

Nico Rosberg leader assoluto del Mondiale dopo la vittoria del GP in Russia (Foto Getty)

Impossibile chiedere di più a Rosberg, dopo la vittoria di Sochi. Vettel ingiudicabile, chi torna a fare paura è Alonso. Hamilton, rimonta quasi perfetta. Kvyat bocciato, Kimi: gioia a metà

di Carlo Vanzini

Rosberg 40 - Meriterebbe questo voto, la somma dei 10 per 4 vittorie. Solido e mai in difficoltà dagli altri presi a loro volta dalle loro difficoltà.

 

Hamilton 9 - Il suo l'ha fatto: partire decimo e rimonta fino alla seconda posizione, poi non c'erano i presupposti per andare a prendere Rosberg.

 

Raikkonen 7 - Perché torna sul podio, ma troppi errori nel week end. In qualifica e alla ripartenza dietro alla Safety Car, sorpreso da Bottas e poi da Hamilton. Riconoscibile solo nel finale.

 

Bottas 7 - Grande qualifica, grande ripartenza dopo la safety car, poi paga la strategia migliore della Ferrari per poi consolidare il quarto posto.

 

Massa 7 - Mai all'altezza di Bottas nel weekend, ma completa un buon week end per la Williamas.

 

Alonso 9 - Finalmente vede un po' di luce e punti pesanti. Si rivede il Pit Bull.

 

Magnussen 9 - Primi punti per la Renault, con una buona gara solida e solido lui a conquistare e a tenere la settima posizione davanti a un gruppo di caldissimi inseguitori.

 

Grosjean 8 - Come la posizione, terza gara a punti dopo il black out cinese. Sarebbe stato più difficile stare lì senza la carambola iniziale, ma l'importante è esserci quando si presentano le occasioni.

 

Perez 7 - Gara in rimonta, dopo la foratura iniziale. E primi punti stagionali.

 

Button 7 - Ha voluto prendersi la posizione in pista su Sainz nonostante fosse già sicuro, vista la penalità dello spagnolo, del punto. Orgoglio da campione del mondo.

 

Ricciardo 6 - Boh, incomprensibile la scelta della squadra di metterlo sulla gomma media.

 

Sainz 5 - Fuori Verstappen poteva accorciare con lui in classifica, ma si è perso la grande occasione.

 

Palmer 5 - Durante le libere si è preso 8 decimi da Sirotkin e in gara è finito ben lontano da Magnussen. Inizia a circolare la voce di un taglio.

 

Ericsson 6 - Perché batte Nasr, suo compagno di squadra. Ma per la Sauber è sempre più notte fonda.

 

Kvyat 3 - Come i punti sulla patente presi dopo il doppio tamponamento a Vettel. È vero che il primo giro è un po' liberi tutti, ma così è un po' troppo.

 

Nasr 5 - Finisce dietro a Ericcson nonostante anche lui da qui avesse il nuovo telaio.

 

Gutierrez 5 - Così non va. Grosjean tre gare a punti, lui 0. Un po' tra sfortuna e problemi, ma deve battere un colpo.

 

Wehrlein 7 - pilota interessante da seguire. Ha lottato, quando ha potuto, con grande decisione.

 

Verstappen 8 - Stava portando a casa il massimo alle spalle di Mercedes, Ferrari e Williams. Tradito dall'affidabilità.

 

Vettel S.V. - Come Sebastian Vettel, ma senza voto perché non è giudicabile se non con un 8 per la qualifica e per la partenza.

 

Hulkenberg 5 - Weekend lontanissimo sempre da Perez.

 

Haryanto 5 - Idolo in Indonesia, ma solo li, almeno per ora.

IL RACCONTO DA SOCHI

Tutti i siti Sky