Caricamento in corso...
12 maggio 2016

Vettel: "Chance sulla carta? Si corre in pista"

print-icon
seb

Alla vigilia del GP di Spagna, Sebastian Vettel tiene i piedi per terra (Getty)

Alla vigilia della quinta prova del Mondiale, il pilota Ferrari scherza ma dimostra ancora di credere nel titolo: "Ci sono 21 gare, non è vero che avvertiamo una pressione maggiore". Kimi: "Il team sa quel che fa"

"Certo, guardando indietro, le cose avrebbero potuto andare meglio se non fosse successo 'questo e quello'. Ma ormai non si può più cambiare. E' anche vero che nelle prossime gare vorremmo fare meglio, ma intanto dobbiamo concentrarci su questa". Sebastian Vettel si aspettava di più dalla sua seconda stagione in Ferrari, ma il Mondiale è appena cominciato, le gare sono ancora tante e il tedesco è ancora fiducioso.

 

"Stessa pressione delle altre volte" - "Non siamo arrivati qui con più pressione del solito – spiega -. Ci sono 21 gare in calendario quest’anno, e la Spagna è solo una di queste. Sulla carta, sembra che ci siano migliori possibilità rispetto all'ultima, ma è anche vero che corriamo sulle piste e non sulla carta - scherza sul sito della Ferrari - Credo ci sia una chance di fare una buona gara, così come è possibile commettere errori: ma siamo venuti qui pronti a dare il meglio di noi stessi. E' normale che il nostro Presidente (Marchionne, ndr) voglia vederci rendere al massimo, ma è anche quello che vogliamo noi e non serve parlare di quello che è capitato finora. Quanto a Kvyat, ha avuto il coraggio di chiamarmi dopo l'incidente di Sochi. Per me il caso è chiuso".

 

 

Raikkonen: "Il team sa quel che fa" - Kimi Raikkonen è ottimista in vista del Gran premio spagnolo di domenica prossima a Montmeló: "Gara dopo gara cerchiamo di ottenere buoni risultati, miglioriamo costantemente e dobbiamo fare bene su ogni singolo circuito. I test invernali qui a Barcellona sono stati positivi, ma ora le condizioni sono diverse. Penso che la nostra macchina andrà bene, scopriremo se abbastanza. In questo fine settimana il nostro obiettivo è quello di mettere a posto le cose e metterci in una posizione migliore, vedremo come andrà domani e poi da lì cercheremo di dare il massimo", dice alla vigilia della quinta prova del Mondiale il finlandese.

 

 

"La macchina va" - "Noi continuiamo a sviluppare la vettura come qualsiasi altra squadra, si può avere una brutta gara per molti motivi, ma questo non significa che la macchina non va. Il nostro obiettivo è quello di provare a stare davanti alle Mercedes ogni fine settimana. Non siamo ancora dove vorremmo, ma non credo che siamo molto lontani. Quello che abbiamo ottenuto finora non è l'ideale, ma se si guarda al risultato finale questo non è sempre veritiero. Di sicuro possiamo fare meglio, continueremo a lavorare duro e cercare di fare il meglio di ogni gara. Come squadra sappiamo quello che stiamo facendo e questo è l'importante. Vedremo come andrà domenica, ovviamente il nostro obiettivo è quello di provare a vincere”.
 

Tutti i siti Sky