Caricamento in corso...
14 maggio 2016

Ferrari, Vettel amareggiato: "Noi troppo deboli"

print-icon

VIDEO. A Montmelò deludono le Rosse, che non vanno oltre il quinto tempo di Raikkonen e il sesto con il tedesco, che non cerca scuse: "La macchina è più veloce rispetto alla posizione che abbiamo e spero di dimostralo in gara"

Kimi Raikkonen è il migliore dei piloti Ferrari in qualifica, ma il quinto tempo davanti al compagno di squadra non lo può certo lasciare soddisfatto, visto che oltre alle Mercedes in prima fila, in seconda c'è la coppia Red Bull. "Non è sempre facile azzeccare la giusta combinazione tra condizioni meteo, pista, macchina" dice il finlandese della Ferrari. "Non siamo nella posizione che vogliamo, ma abbiamo faticato parecchio nell'ultimo settore. Ora dobbiamo puntare alla gara di domani, cercando di migliorare ancora ma non sarà semplice" ammette Raikkonen che conferma di aver fatto delle modifiche prima delle qualifiche: "Ho cambiato un po' di cose e mi sembrava che la macchina andasse meglio, ma ripeto qui è difficile azzeccare un giro giusto".
Per Kimi, dunque, "è stata una combinazione di fattori: meteo, circuito gomme e auto. Non è semplice azzeccare tutto e non è la posizione che vogliamo di certo. Abbiamo faticato molto nell'ultimo settore e fatto del nostro meglio e non è quello che vorremmo. E' difficile azzeccare un giro giusto facendo comportare la macchina come vogliamo".

Vettel: "Dobbiamo essere più veloci" - "Al momento è difficile dire cosa è successo, siamo stati colti di sorpresa". Non cerca scuse Sebastian Vettel al termine delle qualifiche del Gp di Spagna che visto le Ferrari finire in terza fila dietro anche alle Red Bull. "Non c'era il ritmo e non è arrivato il tempo - ha detto il pilota tedesco della Rossa ai microfoni di Sky - non mi stupisce la Red Bull, è che noi siamo stati troppo deboli. La macchina è più veloce rispetto alla posizione che abbiamo e spero di dimostralo domani".

Tutti i siti Sky