Caricamento in corso...
30 maggio 2016

Verstappen, dalle stelle alle stalle. LE PAGELLE

print-icon
ver

Il 18enne Verstappen, che a Montmelò aveva centrato la prima vittoria in carriera, a Monaco si è spento (getty)

A Montecarlo volano i 10 per il trio che va ad occupare il podio. Ma il Gp di Monaco ha anche segnato il tracollo del giovane Max dopo il picco raggiunto in Spagna. Votacci anche per la coppia Ericsson-Nasr

di Carlo Vanzini

Hamilton 10: fa due magie, la prima in qualifica piazzandosi terzo dopo aver subito l'ennesimo problema che l'ha costretto a un solo tentativo e poi in gara restando fuori con le full wet. 

Ricciardo 10: lui ha fatto tutto perfetto, la Red Bull gli ha fatto perdere due vittorie consecutive

Perez 10: ottiene il suo primo podio in carriera a Monaco. Bravissimo lui ma super la Force India nella strategia.

Vettel 7: veloce lo era, ma la strategia lo ha messo nel traffico e poi c'è da capire perché nel Q3 in qualifica non va.

Alonso 9: super nel tenere dietro Rosberg, finalmente respira un po'.

Hulkenberg 8: supera Rosberg nel finale e porta a casa un buon risultato, certo poco rispetto al compagno di squadra, ma solo questione di strategia.

Rosberg 6: oh Nico? Non aveva mai ritmo e anche per questo non riusciva di attaccare Alonso, beffato anche da Hulkenberg nel finale. Ma è corretto chiedere a chi è leader del mondiale di cedere la posizione, va bene al compagno di squadra, ma pur sempre primo rivale per il mondiale.

Sainz 7: ancora bene un po' fregato dalla strategia, poteva esserci lui al posto di Perez visto che prima del pit stop gli era davanti.

Button 7: ancora a punti per la terza volta consecutiva, basterà per stare ancora in F1.

Massa 7: conquista un punto e per la Williams su questa pista è come vincere.

Bottas 5: partiva più avanti di Massa e gli arriva dietro, uhm.

Gutierrez 6: dai buona gara, ma mancano ancora i punti. 

Grosjean 7: non era messo male anzi, poi rimane incastrato nell'incidente di Raikkonen. Monaco è anche questo.

Werhlein 7: gran bella gara per lui, ma c'è ancora molto da fare per portare a punti la Manor.

Haryanto 6: bene la qualifica ma in gara si è preso 4 giri.

Ericsson 5: non si può buttare fuori il compagno di squadra anche se non rispetta un ordine di scuderia.

Nasr 5: comunque gli ordini di scuderia, quando poi sei fuori dai punti, vanno rispettati.

Verstappen 4: dalle stelle alle stalle, gli on/off dell'adolescenza.

Magnussen 5: ohi dai su un po' di gas.

Kvyat 5: quando ti prende di mira la sfiga ci vede benissimo, poi ancora una volta chiude la testa nel tentativo di rimontare.

Raikkonen 4: dormita al Loews, può capitare, ma non a chi è secondo nel mondiale piloti.

Palmer 4: sbatte per un problema meccanico ma ha provato un po' tutti i muri del circuito.

Tutti i siti Sky