Caricamento in corso...
11 giugno 2016

Seb: "Grande Ferrari". E si scusa nel team radio

print-icon

Contento del terzo tempo nelle qualifiche a Montreal, Vettel sperava di poter ottenere di più dal sabato canadese con una macchina apparsa molto competitiva: "Ceredevo che la pole fosse possibile". Raikkonen: "Non un weekend semplice per me"

Terzo al termine di una entusiasmante qualifica del Gran Premio del Canada dietro le due Mercedes, a soli 178 dalla pole di Hamilton. Ma Sebastian Vettel non è completamente contento della sua prestazione, tanto da chiedere "scusa" in italiano, nel team radio che ha ascoltato tutto il mondo della F1. "Alla vigilia credevo che la pole position fosse possibile e come pilota credi che si possa sempre fare di più", spiega il quattro volte campione del mondo della Ferrari in conferenza stampa. "Sono contento del mio primo giro in qualifica ma nel secondo ho perso tempo all'uscita della curva dieci, forse ho spinto troppo presto e ho perso in trazione in rettilineo. Ho perso del tempo prezioso, non dico due decimi, ma un mezzo decimo si' e quindi potevo andare un po' meglio", spiega Seb.

 

 

Segnali positivi - "Nel complesso il giro mi è sembrato buono, ma come pilota sai che qui la puoi fare qualcosa in più. L'ho mancata per poco (la pole, ndr), spero vada meglio per domani. La macchina è stata grandiosa, siamo migliorati dopo il lavoro di questa notte e ho fatto la barba al 'muro dei campioni'. Vediamo come andrà domani. Noi siamo pronti", afferma Vettel che ricorda come ci sia stato un bel progresso grazie al lavoro svolto dai meccanici in nottata."Non abbiamo avuto problemi e neanche gli stessi contrattempi delle ultime due gare. Noi ci siamo concentrati su questo e in fabbrica hanno fatto un grande lavoro per assisterci in pista. Questo è il posto dove dobbiamo stare e non c'eravamo riusciti nelle ultime due gare", afferma il ferrarista che si mostra ottimista per la gara. "Credo che tutto sia possibile. Questa è una pista dove possono accadere tante cose. le previsioni meteo per domani sono un po' complicate e noi siamo preparati a tutto. Per domani il mio programma è di divertirmi e di solito quando ti diverti, fai sempre bene".

La delusione di Kimi - Raikkonen partirà dalla terza fila con il sesto tempo. Il risultato di una qualifica che non ha soddisfatto, ovviamente, il pilota finlandese che, tra l'altro ha avuto a disposizione nella decisiva Q3 un solo set di gomme nuove. "Non è stato un weekend dei più semplici per me finora" dice Kimi. "Abbiamo progredito passo dopo passo ma è stato difficile mettere insieme un giro buono e quindi non sono contento della mia guida e anche di qualche piccolo problema del quale non siamo riusciti a sbarazzarci. Questa è la situazione, ma vediamo cosa accadrà domani" auspica il pilota della Ferrari. "Oggi è andata meglio di ieri grazie al buon lavoro fatto ieri sera, ma quando chiudi al sesto posto non puoi essere contento: c'è ancora del lavoro da fare".

Tutti i siti Sky