Caricamento in corso...
09 luglio 2016

Silverstone, Hamilton senza rivali: pole e record

print-icon
ham

Pole numero 55 in carriera per Hamilton (foto getty)

Il campione della Mercedes è il più veloce nelle qualifiche del GP di Gran Bretagna: il tempo di 1:29.287 è anche il nuovo primato della pista. Rosberg secondo a +0.319, terzo Verstappen, quarto Ricciardo. Male le Ferrari. Brutto incidente per Ericsson, trasferito in ospedale: nessuna conseguenza grave

Hamilton straccia tutti gli avversari davanti al proprio pubblico. A Silverstone il campione della Mercedes conquista pole e record della pista con un tempo stellare (1:29.287), staccando il compagno di scuderia Rosberg di +0.319. Prova di forza di Hamilton, che in Q3 aveva già fatto il record, tempo che però era stato cancellato per aver superato i track limits (non è possibile andare con le quattro ruote fuori dal circuito se questo tipo di azione porta un vantaggio al pilota). Hamilton non si è pianto addosso, è tornato in pista e ha rifatto il record. Esemplare. Seconda fila tutta Red Bull: terzo tempo per Verstappen (+1.026), quarto Ricciardo (+1.331). Per Hamilton si tratta della pole numero 55 in carriera, a -10 da Senna.

Ferrari, qualifiche da dimenticare - Male le Ferrari in qualifica: quinto Raikkonen (+1.594), sesto tempo per Vettel (+2.203), ma il tedesco della Ferrari sarà retrocesso di cinque posizioni e partirà quindi undicesimo per la sostituzione del cambio.

Lewis domina anche le libere 3 - Dopo aver chiuso davanti a tutti nelle libere del venerdì, Lewis Hamilton è il più veloce anche nelle terze libere a Silverstone. Il campione della Mercedes, idolo di casa in Gran Bretagna, chiude con 1:30.904. Staccato Rosberg di +0.063. Terzo tempo per Ricciardo (+0.548). Non brilla Raikkonen (+1.929).

Incidente per Ericsson - Bandiera rossa a metà delle libere 3 per un brutto incidente di Ericsson, che per fortuna esce senza problemi dalla macchina. Il pilota della Sauber va lungo in curva e oltrepassa il cordolo, andando in testa coda e sbattendo contro le barriere di contenimento. L’incidente lascia qualche dubbio sulle misure di sicurezza della Sauber: durante l’impatto il volante della monoposto di Ericsson si sgancia pericolosamente, senza danneggiare tuttavia il pilota. Ericsson è stato trasferito in ospedale, come precauzione, dopo l'incidente. Vista la violenza dell'impatto e i danni al veicolo si erano temute conseguenze più gravi, ma Ericsson è riuscito a lasciare la monoposto da solo. Tuttavia, per precauzione, il pilota  svedese è stato portato in un vicino ospedale per sottoporsi agli  esami di routine in caso di incidente.

Force India, piloti confermati - Vijay Mallya, patron della Force India, conferma Hulkenberg e Perez anche per la stagione 2017. Saranno ancora loro i piloti della scuderia indiana nel prossimo Mondiale.

Tutti i Video della Formula 1

Tutti i siti Sky