Caricamento in corso...
28 luglio 2016

Vettel: "La Ferrari è sulla direzione giusta"

print-icon
seb

Sebastian Vettel è sicuro: nonostante tutto la Ferrari è sulla strada giusta (Getty)

Alla vigilia del suo primo GP di Germania alla guida della Rossa, il tedesco non ha dubbi: "Stiamo già lavorando per il 2017, ma questa stagione deve dirci tanto. In gara può succedere sempre di tutto"

"Stiamo già lavorando per la vettura del 2017, ma abbiamo ancora molto da imparare da questa stagione. Per questo motivo non possiamo mollare niente perché sarà un lavoro importante in ottica futura. Sono convinto che siamo sulla strada giusta". Finora è stata una stagione non all’altezza delle aspettative. Sebastian Vettel però resta ottimista: la direzione imboccata dalla sua Ferrari, per lui, è quella giusta.


Mercedes per ora fuori portata -
"Ci manca sempre qualcosa per impensierire Rosberg e Hamilton - ha aggiunto nella conferenza dei piloti che precede il Gp di Germania - ma cercheremo comunque di tirare fuori tutto il potenziale dalla nostra macchina. In gara può succedere sempre di tutto, se no non saremmo qui a correre".

 

 

La gara di casa - Secondo il ferrarista qualcosa potrebbe cambiare già in Germania: "La natura della pista dovrebbe essere più adatta a noi rispetto all’Ungheria. I favoriti per la vittoria, però, sono sempre loro. Noi cercheremo di reggere il loro passo e mettere in pista la Ferrari più forte che possiamo. Per me - ammette - sarebbe molto bello salire sul podio, visto che correrò in casa. Sarebbe speciale regalare qualcosa al pubblico, poi dipende da come si evolverà la gara. Se ci fosse la possibilità di vincere e non riuscissi a sfruttarla non sarei contento. Ma se tutto dovesse andare in modo normale, dovremmo essere piuttosto competitivi e puntare al podio".


La scelta di Mattia Binotto - Dopo l’addio di James Allison, alla vigilia del GP di Hockenheim, la Ferrari ha un nuovo direttore tecnico. "Non ho molto da aggiungere a quanto detto sull'avvicendamento di Allison con Binotto. Mattia è da tanto tempo con noi, ha esperienza, conosce la squadra come le sue tasche. Non credo che cambierà più di tanto per la corsa di domenica, ma in futuro sì. Credo che abbiamo le persone giuste nella squadra - ha aggiunto il tedesco -. Il presidente Marchionne ha grosse aspettative sul team e ci spinge sempre con molta convinzione. Passa molto tempo con noi a Maranello e sa di cosa parla. Ripeto la direzione è quella giusta, sono contento di tutto il team".

 

 

La bandiera gialla - A chi gli chiede cosa farà se dovesse ripetersi la situazione delle qualifiche in Ungheria, con Nico Rosberg che ha soffiato la pole a Lewis Hamilton quando ancora sventolavano le bandiere gialle, Vettel risponde: "Quando vedi una doppia bandiera gialla, dovresti avere una doppia cautela. Nel regolamento credo ci sia scritto che bisogna preparare a fermarsi. Ma dopo quanto accaduto la settimana scorsa, dovremmo avere lo stesso comportamento. Potrebbe esserci qualcuno nei guai in pista e bisogna dare la possibilità agli aiuti di arrivare. Serve attenzione, quindi bisogna alzare il piede dall'acceleratore".


 

Tutti i siti Sky