Caricamento in corso...
26 agosto 2016

Spa, Rosberg e Verstappen: a loro le prime libere

print-icon
ros

Nico Rosberg (Mercedes) e Max Verstappen (Red Bull) i più veloci del venerdì a Spa (Foto Getty)

L'olandese della Red Bull in testa dopo la seconda sessione in 1:48.085, mentre il tedesco della Mercedes ha girato in mattinata con il tempo di 1:48.348 (testato anche il sistema di sicurezza Halo). Ferrari: Vettel ottiene un quinto e un quarto tempo, Raikkonen prima terzo e poi settimo nelle P2

Il GP del Belgio, 13.a prova del Mondiale di F1, segna l'inizio del conto alla rovescia per l'assegnazione del titolo. Dopo la gara che a domenica si correrà a Spa, saranno 8 i gp da affrontare nel finale di stagione. Il duello Mercedes continua e già nel weekend potrebbe portare a un nuovo ribaltone in classifica con Lewis Hamilton, leader a +19 punti da Nico Rosberg, che scatterà con una penalità a causa del cambio del motore. Di contro, il compagno di squadra avrà l'occasione per riprendersi la testa del Mondiale. Intanto, nelle due sessioni di libere del venerdì, sono stati proprio Roberg e poi Max Verstappen, a centrare i migliori tempi.

A Verstappen le seconde libere - Dopo una sessione chiusa lontana dalla top 5, le Red Bull nelle P2 del pomeriggio si sono riscattate sul tracciato di Spa-Francorchamps. Verstappen, con gomma gialla (soft), si è piazzato davanti a tutti in 1:48:085, mentre alle sue spalle si è classificato il compagno di squadra Daniel Ricciardo (+0.256). Bene Nico Hulkenberg, terzo con la Sauber (+0.572), mentre Sebastian Vettel ha chiuso con il quarto tempo (+0.938). Quinto Sergio Perez della Force India, sesta la Freccia d'Argento di Rosberg e settima la Rossa guidata da Raikkonen.

Le prime libere nel segno di Nico - In mattinata, invece, il tedesco Rosberg era stato il più veloce in 1:48.348. Il tedesco nell'occasione aveva testato Halo, il cupolino per incrementare la sicurezza dei piloti in caso d'incidente. Subito dopo l'altra Mercedes di Hamilton (+0.730, mentre il terzo posto è andato a Raikkonen (+0.799). Quinto Vettel (+1.420). Il team di Maranello non ha portato in pista il nuovo motore evoluto (con gli ultimi tre gettoni a disposizione per la stagione), cosa che invece accadrà nel gp di casa, a Monza, la prossima settimana. Tra Kimi e Seb, nella classifica della mattinata, si è piazzato Perez (+0.926). Niente male la prova del messicano, che ha girato con le stesse gomme, gialle, delle Ferrari. Rosse quelle delle due monoposto in testa al termine delle P1. Sempre sugli pneumatici, stamane si è girato con una pressione inferiore, come deciso dal fornitore unico Pirelli.

La penalità per Lewis - Il britannico ha dunque deciso con il team di cambiare alcune componenti della sua power unit (MGU-H e Turbo). Non sono escluse ulteriori scelte che potrebbero portarlo a scattare dall'ultima posizione in griglia.

Tutti i siti Sky