Caricamento in corso...
01 ottobre 2016

Malesia, non c'è storia: pole stellare di Hamilton

print-icon
ham

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position a Sepang, dove si corre il 16° GP della stagione di F1 (Foto Getty)

La Mercedes, a un passo dalla matematica conquista del titolo costruttori, domina tutte le sessioni di libere e chiude le qualifiche con un super 1:32.850 di Lewis. Sarà un nuovo duello con il compagno di squadra e leader della classifica Rosberg, che scatterà con il secondo tempo. Seconda fila Red Bull, terza per la Ferrari: quinto tempo Vettel e sesto Raikkonen. Poi le Force India

Non c'è storia, Mercedes troppo superiore anche in Malesia, dove è in corso il 16° weekend del Mondiale di F1. Il team tedesco, a un passo dal conquistare il titolo costruttori, domina in lungo e in largo le tre sessioni di prove libere a Sepang e con Lewis Hamilton conquista l'ennesima pole position: un pazzesco 1:32.850 che vale il nuovo record della pista, la 100.a prima fila della sua carriera nonché 57.a pole della carriera. 

Nuova chance - Ma non solo: per Hamilton arriva così una nuova canche per accorciare le distanze e magari scavalcare nuovamente in classifica il leader e compagno di squadra Nico Rosberg, che invece scatterà con il secondo miglior tempo. Terza la Red Bull di Max Verstappen in 1.33.420. Subito dietro  la seconda Red Bull di Daniel Ricciardo, quarto in 1.33.467. Mentre è  solo quinta la Ferrari di Sebastian Vettel in 1.33.584, seguita dalla rossa del compagno di squadra Kimi Raikkonen in 1.33.632.

Gli altri - Chiudono la top ten le Force India di Sergio Perez, settimo, e Nico Hulkenberg  ottavo, poi la McLaren di Jenson Button e la Williams di Felipe Massa. Eliminati nel Q2 Bottas, Grosjean, Gutierrez, Magnussen, Kvyat, Sainz. Eliminati nel Q2 Bottas, Grosjean, Gutierrez, Magnussen, Kvyat, Sainz.

Le terze libere - Dopo il primo acuto di Rosberg, le successive prove sono state un monologo dello stesso Hamilton. Il pilota britannico ha chiuso in 1:34.434. Un ottimo tempo per Lewis che si è lasciato alle spalle Max Verstappen e lo stesso Rosberg.

Super Max - Quanto a Verstappen, il pilota della Red Bull nel finale ha agganciato il secondo posto in 1:34.879, a conferma di una tenuta mentale notevole anche a seguito del piccolo malore, uno svenimento per l'esattezza, accusato ieri nel proprio box. Un tempone quello dell'olandese, a soli 4 decimi da Hamilton. Sono loro gli unici drivers scesi sotto il muro dell'1:35. La Ferrari, che ha chiuso le FP3 con il 4° tempo di Raikkonen e il quinto di Vettel (staccato di 20 millesimi dal finlandese), in qualifica dovrà fare evidentemente attenzione anche alle Red Bull. A Sepang i primi giri della mattina sono stati effettuati con una temperatura atmosferica di 33 gradi. Tutti i piloti hanno girato con gomme gialle. 

Tutti i siti Sky