Caricamento in corso...
23 giugno 2011

E a noi chi pensa? Se il calciomercato lo fanno le signore

print-icon
bea

Veronique Zidane e Beatrice Trezeguet, "responsabili" dei trasferimenti in Spagna dei rispettivi mariti

La moglie di Hamsik gioca a pallamano vicino a Caserta, la fidanzatina di Pastore vorrebbe stare accanto al Flaco ma ha solo 20 anni, la De Pin sogna la tv. Storie di donne capaci di influenzare le scelte di mercato di società e campioni. LE FOTO

Calciatori sul mercato: le foto delle loro compagne

Vai allo speciale Calciomercato

di Vanni Spinella

Si dice che dietro ad ogni grande uomo ci sia sempre una grande donna. Nel caso dei calciatori, spesso, c’è una grande velina. Capace, però, di influenzarne le scelte e il futuro. Sono le donne le vere burattinaie che muovono i fili nel teatrino del mercato. Più di presidenti e procuratori: un loro “no” può far saltare un contratto milionario, un “sì” è capace di far piangere milioni di tifosi abbandonati.

Tra le donne abituate a portare i pantaloni, gli juventini ricordano bene la signora Zidane. Pare che il francese, a Madrid nel 2001, ce l’abbia portato proprio Veronique, stanca del freddo di Torino e desiderosa di un po’ di calore spagnolo. Zizou, carismatico e spavaldo in campo, abituato a giocare a testa alta, non ha potuto far altro che chinare ubbidiente il capo. Nessuna testata, stavolta. Semplicemente, fece le valigie e via, al Real Madrid con moglie e figli. Certo, il presidente Florentino Perez ci mise del suo (150 miliardi), ma nella famiglia Zidane la decisione era già stata presa. Da Veronique.

Stesso pressing messo in atto da Beatrice Trezeguet, spagnola e desiderosa di tornare a vivere in una città affacciata sul mare. Per anni il Barcellona corteggiò il marito David, trovando in lei un’alleata preziosa. Niente da fare: a Torino anche con la Juve in B. Finché, dopo anni di rifiuti, nel 2010 non arrivò l’Hercules, squadra di Alicante. Guarda caso, la città natale di Beatrice. Guarda caso, sul mare.
E non è un caso nemmeno che, ora che si parla di un ritorno in Italia di Trezeguet, sul francese ci sia il Napoli. Con una bella casa con vista sul Golfo, ovviamente.

E poi ci sono Victoria Beckham, che si dice abbia aiutato Galliani a spingere il marito verso il Milan (e soprattutto Milano, la capitale della moda) e la bellissima Menaye Muntari, la miss Ghana che impiegò poco ad abituarsi allo stile di vita italiano: “buon cibo, ottimo vino e bei vestiti”, confessava a Sky.it. Che vitaccia.

E i giocatori che sono in ballo in questi giorni di mercato? Anche dietro di loro ci sono sempre un procuratore e una donna.
Brenda Asnicar è una di poche parole ma con le idee chiare. La fidanzata di Carlos Tevez era stata beccata ad aprile in compagnia dell’attaccante del Man City, mentre si aggirava per le vie di Milano: e subito si pensò a un sopralluogo.
A Milano, si vocifera, tornerebbe di corsa anche l’evangelica Caroline Celico, da poco mamma del secondo erede di Kakà, che non vede l’ora di poter nuovamente stendere i panni e la maglia del Milan (o dell’Inter?) fuori dalla finestra del suo bell’appartamento milanese.
E sempre da Madrid, ma con destinazione Torino, partirebbero il “Kun” Aguero e la sua Gianina Maradona. Che, evidentemente, non ha ancora dato la sua benedizione al trasferimento, non sapendo come verrebbe accolta in una città che a cavallo tra gli anni ‘80 e ‘90 non era certo innamorata di suo padre.

Tra tante donne risolute dice timidamente la sua anche Chiara Picone, palermitana doc di appena 20 anni, “zita” di Javier Pastore. Il “Flaco” potrebbe volare in Inghilterra o in Spagna, e per una coppia così giovane sarebbe un test importante: “Stare con un calciatore comporta sacrifici e situazioni da sopportare”, ha dichiarato di recente la piccola Chiara. “Nel caso si trasferisse ci organizzeremo, ma continueremo a vivere la nostra storia. Certo, se rimane a giocare in Italia è meglio”.

In Inghilterra accoglierebbero a braccia aperte anche Sneijder (soprattutto il Chelsea) e Cristiano Ronaldo (gli sceicchi del City gli hanno già fatto la proposta di matrimonio). Ma soprattutto le loro compagne. Yolanthe a Londra non avrebbe nulla di cui lamentarsi, ma ve la immaginate Irina Shayk a Manchester? Di sicuro, porterebbe un raggio di sole in quella che Tevez descrive come la città più brutta del mondo.

Nessuno sembra pensare, invece, a Martina Franova e alla sua carriera. La signora Hamsik gioca a pallamano nell’Atellana, squadra di Orta di Atella, vicino Caserta, e se Marek passasse al Milan sarebbe costretta a cercarsi un nuovo ingaggio al nord. Un po’ come fece Milene Domingues, calciatrice ed ex-moglie del Fenomeno Ronaldo, ingaggiata dal Fiammamonza mentre il marito era all’Inter.

Anche Riccardo Montolivo non sa ancora dove giocherà, ma ha una certezza. Ovunque andrà potrà vedere la sua fidanzata: in tv.
Pare infatti che durante la vacanza a Capri dei due, Alfonso Signorini abbia avuto modo di conoscere meglio Cristina De Pin, apprezzandone parecchio le doti artistiche e proponendole di inserirla in un programma. Lei ha subito colto la palla al balzo, facendo sapere che sogna una trasmissione sportiva.

Di un giocatore soltanto possiamo stare certi che non si muoverà su desiderio della sua bella. È Pato. Lui al Milan ha trovato una vera famiglia. Anzi, due.

Sfoglia l'album: i matrimoni dei campioni

Tutti i siti Sky