Caricamento in corso...
30 settembre 2011

Affascinante e sexy: il rugby come non l’avete mai visto

print-icon
sta

Un gruppo di splendide modelle alle prese con il rugby

In attesa del match con Tonga, decisivo per la qualificazione ai quarti di finale del Mondiale, alcuni giocatori della Francia fanno i divi in uno spot, mentre un gruppo di modelle spiega ai neofiti le regole dello sport dalla palla ovale. I VIDEO

FOTO: Sfoglia tutto l'album del gossip - Sfoglia l’album dei Mondiali di rugby 2011 - Fuori programma: un nudista in campo... - Il bello della palla ovale: le Wags dei Mondiali di rugby - Gli All Blacks contro i leoniCapitano mio capitano: Parisse, il leader maximo dell’Italrugby

di Claudio Barbieri

Il Mondiale di rugby è uno degli avvenimenti sportivi più importanti del pianeta, sia dal punto di vista del prestigio che da quello economico. Basti pensare che uno studio ha stimato in 1.67 miliardi di dollari il valore commerciale della competizione che si sta svolgendo in Nuova Zelanda, con un utile di circa 650 milioni. Tanti, tantissimi soldi per uno sport che nel mese e mezzo di gare arruola nuovi tifosi, che si appassionano a questo gioco tanto rude quanto nobile.
Sono due i principali difetti che spesso vengono appuntati al mondo della palla ovale: la complessità delle regole e la scarsa propensione al pubblico femminile. I contatti duri, gli infortuni sempre dietro l’angolo, a volte il sangue che fiocca, scoraggiano il gentil sesso dall’assistere a un match.
Diverso è il discorso se si parla di charme: i rugbisti sono tra i più ricercati e cliccati dalle donne proprio per quell’atteggiamento all’apparenza duro.
Come non ricordare il grande successo del calendario osè Dieux du Stade, con protagonisti i fratelli Bergamasco e capitan Sergio Parisse?

In Francia il rugby è sport nazionale, ancor più del calcio. I giocatori sono considerate delle vere e proprie stelle e vengono utilizzati per spot televisivi e campagne pubblicitarie.
In attesa del match decisivo di sabato contro Tonga che deciderà le sorti del ‘Quinze de France’, che vede ancora in bilico la qualificazione ai quarti di finale, alcuni giocatori guidati da Marc Lievremont hanno giocato a fare i divi con alcune modelle.



Per molti tifosi italiani invece potrebbe risultare utile ripassare i fondamentali in vista del match decisivo di domenica contro l’Irlanda. Perché, parafrasando il capitano Sergio Parisse, “Ora facciamo la Storia”. Per tutti coloro che sostengono che il rugby sia uno sport di difficile comprensione, è stata ideata una campagna di ‘sensibilizzazione’ alle regole. Alcune modelle si sono prestate al gioco, interpretando piloni, ali e flanker. Ma vista la loro avvenenza, ci sarà qualcuno che avrà prestato attenzione alla spiegazione di touche e maul?



Riuscirà l’Italia a centrare i quarti di finale? Discutine sul forum

Tutti i siti Sky