Caricamento in corso...
27 gennaio 2012

Omar risponde a Melissa: Io? Sesso solo da gennaio a marzo

print-icon
oma

Omar Fantini con Melissa Satta sul set di amici@letto

Il partner della fascinosa Satta nella sitcom di Comedy Central "amici@letto" replica alla sua maniera (comica) alle ormai celebri indiscrezioni (con successive smentite) sulle strabilianti performance tra le lenzuola con Boateng del Milan...

FOTO: Melissa e il suo Prince - L'ironia sul tweet della Satta - Melissa e Kevin lo fanno 10 volte a settimana? Gascoigne anche 70... - Gossip, quando lo sport si fa sexy: l'album del 2012

NEWS:
Melissa, quanti sportivi ai suoi piedi

di LUIGI VACCARIELLO

Sport e sesso, calcio e sesso. Le vicende dei tradimenti di Tiger Woods e Ryan Giggs, con le loro spasmodiche richieste di rapporti sessuali, hanno fatto le fortune di tabloid e giornali di Gossip. La ciliegina sulla torta è arrivata con le recenti dichiarazioni di Melissa Satta sulla sua relazione con il ghanese del Milan, Kevin Prince Boateng: “Abbiamo da sette a dieci rapporti a settimana”. Qualche post ambiguo su Twitter e l’infortunio in cui è incorso il trequartista rossonero hanno fatto il resto. Ne sono venute fuori teorie sugli infortuni da sesso e dibattiti sulla regolamentazione del calciatore in materia. Il tema è di scottante attualità. Quindi, chi meglio del comico Omar Fantini, che di Melissa è il partner nella sitcom di Comedy Central Amici@letto, potevamo sentire per sbrigliare la bollente matassa?

Giggs, Tiger Woods, Terry. Lo sport a volte fa rima con sesso e tradimenti. Secondo te perché gli sportivi ne hanno sempre voglia?
“Forse sono semplicemente quelli che si sono fatti beccare per prima. Ma non credo che siano gli unici ad essere sempre arrapati. Quelli che hai citato sono solo quelli che sono stati meno accorti”.

Ma è vero che dopo che hai letto l’intervista della Satta sul suo rapporto con Boateng anche tu neghi i preliminari a tua moglie?
“Guarda nessun rischio. Io li faccio solo da gennaio a marzo. Vado contro il disgelo. In estate fa caldo. Però da gennaio a marzo non mi fermo mai”.

Che idea ti sei fatto della vicenda?
“Trovo tutto questo scalpore e clamore mediatico assolutamente ridicolo. Sono entrambi giovani e i numeri che ho letto non mi sembrano eccessivi. Se si vedono un paio di volte alla settimana credo siano nella norma. Se invece poi si vedono di più, mi preoccuperei del problema inverso. Il punto è che entrambi abbiamo fatto la stessa intervista utilizzando lo stesso tono sarcastico. Solo che io sono un comico e non vengo preso sul serio, mentre lei che una bella ragazza fidanzata con un calciatore finisce per fare scalpore”.

Tu quante volte lo fai?
“Io mi accoppio solo nel solstizio di primavera, come il pappagallo dell’Ecuador. Mi concedo una sola volta all’anno”.

Cagni consigliava ai propri calciatori di mettersi sotto per evitare infortuni. Tu che ne pensi?
“Non lo so, magari lui è esperto. Io sinceramente non mi sono mai infortunato”.

Fossi un allenatore come ti comporteresti?
“Sinceramente conosco poco il calcio, ma credo che come in tutte le cose basta sapersi autoregolare. Non bisogna eccedere. L’unico vero rischio in cui si può incorrere è quello della volontà della prestazione. Sai quando vuoi per forza di cose dimostrare di saperci fare? Ecco quella”.

E se fossi un calciatore?
“Non me ne curerei molto. Sarei preoccupato solo dal fatto di trascorrere una vita in pantaloncini corti”.

Le dimensioni contano?
Sorride
. “E’ la classica domanda trabocchetto, quella con cui mi vuoi fregare. Se ti dico che non contano pensano che ce l’ho piccolo... Diciamo che non lo posso sapere”.

Tre calciatori più bravi a fare sesso e quelli meno bravi?
“Come ti dicevo prima non conosco il calcio. Simpatizzo per l’Atalanta, ma niente di più. Mi verrebbe da dirti Antognoni, Virdis e Mazzola ma solo perché sono quelli che ho sentito nominare più volte. Quindi puoi capire come sono messo. Non sono un esperto di calcio e me ne rammarico molto. Per farti capire, sono stato a vedere Novara-Milan per “Quelli che il calcio” e ho riconosciuto solo Ibrahimovic perché è quello più grosso. D’altra parte credo che il calcio stia diventando sempre più uno sport che piace alle donne”

L’ex moglie di Gascoigne ha raccontato che per Gazza farlo 10 volte al giorno era la normalità, ci credi?
“Dipende dalla faccia con cui l’ha detto. Se aveva un’espressione soddisfatta ci si può credere, se invece aveva la classica faccia da inglese no”.

Lavori con Melissa in un programma che si chiama amici@letto. Riuscirai a resistere alle tentazioni?
“Guarda, registriamo 15 ore al giorno, l’unica cosa che mi viene da fare su quel letto è dormire. Melissa è una ragazza bella, brava e simpatica, ma io sono un uomo di ghiaccio. Guardo di più all’aspetto lavorativo che a quello fisico. Quindi non ci sono rischi”.

E invece sei favorevole o contrario all’amicizie di letto?
“Io preferisco chiamarli tromba-amici e sono assolutamente favorevole”.

Tutti i siti Sky