Caricamento in corso...
18 dicembre 2012

L'autografo si trasforma in cambiale, truffa per Batistuta

print-icon
bat

Gabriel Omar Batistuta con Roger Federer a Buenos Aires (Getty)

Strana disavventura per l'ex bomber della Fiorentina che si era visto convertire la firma su un foglio bianco in una cambiale falsa da 320.000 pesos, circa 65.000 dollari. L'argentino ha potuto evitare il pagamento attraverso un'azione giudiziaria

L'ex attaccante della nazionale argentina, Gabriel Omar Batistuta, è rimasto vittima di una truffa, perpetrata ai suoi danni, attraverso un autografo che ha firmato su un foglio bianco e che poi è stato 'convertito' in una cambiale falsa per 320.000 pesos, circa 65.000 dollari. L'ex attaccante di Roma e Fiorentina, ha potuto evitare il pagamento della cambiale falsa attraverso un'azione giudiziaria, nella quale i sospettati sono stati processati per "frode processuale tentata in concorso, con l'utilizzo documento privato falso", ha reso noto  l'agenzia locale DyN.

Batistuta ha affermato che "a partire da un autografo concesso su un foglio in bianco sarebbe stata confezionata una cambiale a beneficio dell'accusato il cui testo è stato stampato su quella stessa carta per la somma di 320.000 pesos". Sul falso documento è rimasta quindi "la firma di Batistuta come debitore, alla quale è stato aggiunto il suo nome, il documento di identità e il domicilio", hanno spiegato gli avvocati del 43enne 'Batigol. L'ex calciatore è attualmente manager del Colon, oltre a dedicarsi al commercio agricolo nella sua provincia, Santa Fede.

Tutti i siti Sky