Caricamento in corso...
23 dicembre 2012

Rompete le righe. La Serie A va in vacanza, ma in sobrietà

print-icon

Poche mete esotiche e più feste casalinghe per i campioni del pallone, che hanno scelto prevalentemente un Natale e Capodanno all'insegna della famiglia. Discorso a parte per la folta legione sudamericana che tornerà in Brasile, Argentina, Uruguay, Cile

Rompete le righe, Natale con i tuoi... Il famoso detto si applica alla perfezione quest'anno alla serie A: la pausa natalizia, dopo gli ultimi 90' di fatiche, verrà sfruttata dai giocatori - salvo rare eccezioni, c'è qualcuno che preferirà la settimana bianca oppure il caldo di Dubai - per tornare a casa. Soprattutto i tanti stranieri che affollano il nostro campionato ne approfitteranno per rientrare in patria dopo parecchio tempo: il centrocampista del Bologna, Panagiotis Kone , ad esempio andrà in Grecia per rivedere la famiglia dopo ben sei mesi.

Chi non ha scadenze di campo è il ct della nazionale, Cesare Prandelli , che ha organizzato un fine anno fuori confine: sarà in Tanzania e Zanzibar con figli, nipoti e la compagna Novella. In casa Milan Pato , Robinho e Gabriel rientreranno in Brasile: più per questioni di mercato, perché Corinthians e Santos hanno già ampiamente bussato alla porta rossonera. In Brasile li accompagnerà l'amministratore delegato Adriano Galliani , che poi dovrebbe fare anche una "capatina" a New York. Le spiagge degli Emirati Arabi attraggono diversi giocatori di Inter e Milan, che lì hanno deciso di trascorrere le feste. A Dubai volerà Stephan El Shaarawy , che con i compagni dovrà presentarsi il 30 dicembre per la ripresa degli allenamenti, e da quelle parti potrebbe incrociare l'interista Dejan Stankovic , mentre Antonio Cassano ha scelto Abu Dhabi. Passerà invece le vacanze nella sua Roma Andrea Stramaccioni , che ha fissato per il 2 gennaio la ripresa degli allenamenti. Kevin Boateng ha scelto il caldo di Miami. In patria tornerà il brasiliano dell'Inter Philippe Coutinho , che il 27 dicembre sposerà la fidanzata Aine de Sousa. Sono previste vacanze in patria anche per l'argentino Rodrigo Palacio , così come per i due colombiani del Milan Cristian Zapata e Mario Yepes .



Per i campioni d'inverno della Juventus niente crociere né lunghi viaggi. Antonio Conte ha convocato tutti per il 28 dicembre. A parte l'eccezione dei sudamericani, Isla , Vidal e Caceres , che raggiungeranno i familiari oltreoceano, le feste verranno passate in famiglia. Si sposteranno, ma di poco, gli stranieri Vucinic , Liechtsteiner e Pogba , mentre gli italiani, che sono quasi tutti padri di figli piccoli, da Buffon a Bonucci , Barzagli , Marchisio , Pirlo hanno preferito restare in zona. Qualche breve puntata in località vicine (Costa Azzurra e Spagna) è possibile per Giovinco , Matri , Quagliarella . Chiellini è un caso particolare: aveva meditato un viaggio non lungo insieme alla fidanzata, ma l'infortunio al polpaccio lo impegnerà strenuamente in sedute fisioterapiche quotidiane. Asamoah potrebbe anticipare la puntata in Ghana dai familiari, visto che a gennaio sarà impegnato in Coppa d'Africa.

Francesco Totti e Daniele De Rossi restano a Roma, così come Castan e Nico Lopez (entrambi neo papà). Il resto della pattuglia sudamericana ( Burdisso , Osvaldo , Lamela , Dodò Marquinho e Marquinhos ) farà un piccolo tour de force, tornando a casa prima di ricongiungersi con i compagni per il viaggio americano (tournée negli Usa a cavallo di fine anno, con ritorno il 3 gennaio). Anche in casa Fiorentina parentesi  familiare per Stevan Jovetic (Montenegro), Borja Valero (Spagna) e Facundo Roncaglia (Argentina), mentre il patron Andrea Della Valle trascorrerà le festività a Cortina.

Catania, vera e propria colonia argentina, perderà per alcuni giorni Gomez , Bergessio e Spolli , che trascorreranno il Natale in patria; Italia per Marchese (tra il capoluogo etneo e la sua città, Delia) e Lodi (tra Empoli e Napoli), mentre il portiere Andujar ha scelto Sharm el Sheikh, con la sua famiglia.

Tutti gli stranieri dell'Udinese (che sono numerosi) lasceranno l'Italia per trascorrere la festività in patria. Il solo Benatia , assieme all'italiano Coda, trascorrerà Natale a Dubai: quattro giorni a partire da lunedì. Tutti gli italiani, eccezion fatta appunto per Coda, hanno scelto il Natale a casa, con il capitano e simbolo, Totò Di Natale , già in viaggio verso Empoli.

In casa Atalanta nessuno si sbilancia, ma alcuni nerazzurri, dopo il pari con l'Udinese, stanno già per andare Oltreoceano, al caldo. Ha scelto la Costa Azzurra Nicolas Frey del Chievo. Tra gli altri gialloblù, Thereau andrà a Parigi, Luciano in Brasile, Cruzado in Sudamerica. Poca voglia di muoversi da Parma: gli uomini di Donadoni, dopo l'exploit di Bologna, hanno deciso di stare a casa. Motivazione: pochi giorni di ferie (dal 23 al 27 dicembre compresi) e quindi inutile partire per dover tornare subito.

Quasi tutti i calciatori del Pescara trascorreranno le feste natalizie con le rispettive famiglie. Terlizzi ha la moglie siciliana, quindi festeggerà nell'Isola. Due biancazzurri hanno già prenotato la settimana bianca: Balzano a Courmayeur, Colucci a Madonna di Campiglio. Gli stranieri torneranno a casa: Bjarnason ad Akureyri, in Islanda; il serbo Cosic a Belgrado; Quintero a Medellin (Colombia); Vukusic a Signo (Croazia); Celik a Goteborg (Svezia).

Natale in famiglia per Francesco Modesto , che lo trascorrerà a Cosenza, pur essendo nativo di Crotone. Infine il Palermo, deluso dal ko contro i viola: il tecnico Gasperini torna a Grugliasco, Miccoli va in Salento, Kurtic ed Ilicic a casa in Slovenia, Ujkani in Belgio, Brichetto a Genova, Garcia , Dybala , Munoz e Cetto in Argentina, Donati a Milazzo (la moglie è originaria di questa zona), Morganella in Svizzeria, Viola in Calabria, Rios ed Abel Hernandez in Uruguay, Barreto in Paraguay.

Tutti i siti Sky