Caricamento in corso...
11 luglio 2013

Un calcio all'omofobia, St. Pauli primo club gay-friendly

print-icon
san

Il quartiere di Amburgo, che ospita un noto distretto a luci rosse, è il primo club gay-friendly (Foto dal sito internet)

La squadra del quartiere di Amburgo, che ospita un distretto a luci rosse, ha comunicato che sulla tribuna sud dello stadio Millerntor sventolerà la bandiera arcobaleno simbolo della comunità omosessuale. Da anni il club è attivo contro la discriminazione

Il Sankt Pauli, club di Amburgo che milita nella seconda divisione tedesca (Zweite Liga), è diventata la prima società calcistica in Germania ufficialmente aperta ai gay. Attraverso un comunicato sul proprio sito internet, la squadra ha reso noto che sulla tribuna sud dello stadio Millerntor sventolerà in maniera permanente una bandiera dell’arcobaleno, simbolo della comunità omosessuale.

“Diamo importanza a queste tematiche”
– Il vicepresidente del club, Gernot Stenger, ha così spiegato: “Siamo attivi da molti anni contro l’omofobia e la discriminazione”. Il St. Pauli, spesso associato all’estrema sinistra, è noto per la sua colorita tifoseria che sventola i vessilli dei pirati, oltre ad essere il quartiere di Amburgo che ospita un noto distretto a luci rosse. In Germania, a settembre, era stata la cancelliera Angela Merkel ad invitare i calciatori gay a non temere l’outing dichiarando i propri orientamenti sessuali.

Tutti i siti Sky