Caricamento in corso...
08 ottobre 2013

Gol, tocchi e... un ritocco: ecco il "nuovo" naso di Zlatan

print-icon
com

Due foto di Ibra a confronto: prima e dopo la scorsa estate. Con una grossa differenza

IL CASO . Il campione svedese dalla scorsa estate non sembra più lo stesso: coi piedi continua a deliziare come prima, ma sul suo volto qualcosa è cambiato . Il suo profilo si è decisamente addolcito, grazie a un naso mai così dritto

di Federico Thoman
e Francesco Giambertone

Ibra si è rifatto il naso? A guardare le immagini, sembrerebbe proprio di sì. Il celebre profilo aquilino dell’attaccante svedese del Paris Saint Germain sembra parecchio più addolcito e lineare. Chiesti lumi a Mino Raiola, il famoso procuratore di Ibrahimovic e fra gli altri di Mario Balotelli, lui taglia corto: “Non perdo tempo col gossip. Non ho nulla da dichiarare...”.

Ibrahimovic che segna un rigore e dà la vittoria alla sua squadra. Ibrahimovic che regala colpi di classe assoluta, collezionando cinque colpi di tacco in 45 minuti. Sono queste alcune delle immagini di Marsiglia-Paris Saint Germain, finita 2-1 per i parigini che, sotto 1-0 e in inferiorità numerica per l’espulsione di Thiago Motta al 30’ del primo tempo, hanno rimontato coi gol di Maxwell e, appunto, Ibra. Il campione svedese è abituato a deliziare tifosi e amanti del bel calcio con la potenza del suo fisico e la raffinatezza dei suoi tocchi.

C’è però qualcosa che, guardando le foto che ritraggono il volto di Ibra o le interviste di rito del post-partita, colpisce l’attenzione: il naso di Zlatan. Nella sua nuova versione addolcisce parecchio il profilo del giocatore originario di Malmö. Colui che nell’ingresso della sua faraonica villa di Limhamnsvhägen, il quartiere più esclusivo della cittadina svedese, ha appeso una gigantografia dei suoi piedi. Sporchi, pieni di cicatrici e segni di vario genere. Alle domande degli ospiti sbigottiti, Ibra ama rispondere: “Idioti, sono quei piedi che hanno pagato tutto quanto”. La scorza dura del ragazzone di origini bosniache, cresciuto nel ghetto e affermatosi con le unghie e con i denti, sfoggiata in tutta la sua spavalderia.

Per questo il naso rifatto a 32 anni, da uno come Ibra, è un altro colpo che non ti aspetti. Parigi, evidentemente, val bene una rimessa a nuovo.

Tutti i siti Sky