Caricamento in corso...
11 settembre 2014

Argentina, chiamano il figlio Messi: sono dei fuorilegge

print-icon
mes

Leo Messi, il suo cognome è diventato il nome di battesimo scelto da una coppia di argentini per il loro bebè (Foto Getty)

La passione per il campione del Barcellona ha condizionato la scelta di una coppia per il proprio bebè, ma una normativa proibisce l'uso dei cognomi al posto dei nomi. Il papà: "Ho visto giocare Leo quando era un ragazzo, mi è sembrato geniale"

Una coppia argentina ha dato al proprio bebè il nome di 'Messi', sfidando così la normativa di Buenos Aires che proibisce l'uso dei cognomi per i nomi. "In un'occasione ho visto giocare Leo quando era un ragazzo e mi è sembrato geniale. Poi ho capito che è una persona buona e umile, e ho pensato 'se avrò un figlio lo chiamerò Messi", ha raccontato al quotidiano Clarin, Daniel Varela, 35 anni, padre del neonato Messi Daniel Varela, nato 18 giorni fa nella località patagonica di General Roca. L'Argentina è un paese "pieno di Lionel, quindi appena abbiamo avuto un bambino, la nostra decisione è stata di chiamarlo Messi", ha a sua volta precisato la mamma del bebè, Lorena. La normativa di Buenos Aires vieta l'uso di cognomi quali nomi, ricordando i media locali, precisando che tale legge è stata approvata nel 1969 durante la dittatura militare.

Tutti i siti Sky