Caricamento in corso...
19 marzo 2014

MotoGP, le parole prima dei fatti. Rossi: io non mollo

print-icon

Con la conferenza stampa dei piloti è ufficialmente iniziata la stagione. A Losail hanno parlato tutti i migliori. Il campione in carica Marquez: "Sono un po' in ritardo di condizione". Lorenzo: "Partire bene"

Con la conferenza stampa dei piloti è iniziato ufficialmente il weekend di MotoGP. A Losail c'è grande attesa per capire quali saranno le nuove gerarchie anche in base alla nuova formula (Open e Factory) adottata dalla Dorna. Ecco le parole dei protagonisti.

Jorge Lorenzo (Yamaha):
Tre gare importanti, bisogna iniziare bene altrimenti si è sotto pressione. Bisogna almeno partire sul podio, in caso contrario il campionato è lungo".

Dani Pedrosa (Honda): "Abbiamo fatto ottimi test, non vediamo l'ora di iniziare, speriamo di partire nel migliore dei modi. Bisognerà tirare fuori il meglio. Questa gara è diversa perché si corre di notte e nel deserto, non è uno dei miei circuiti preferiti, ma comunque ho fatto delle buone gare qui".

Valentino Rossi (Yamaha): "E' il mio diciannovesimo anno nel Motomondiale, potrei quasi prendere la patente. Sono soddisfatto del pre stagione, sono andato forte a Sepang e a Phillip Island, sono contento del lavoro svolto al box. Abbiamo migliorato i punti deboli dello scorso anno, gomme morbide e passo gara. Ci sono molte novità quest'anno sarà interessante capire cosa potrà cambiare, le Ducati possono essere molto forti sul giro. Io voglio continuare, non è la mia ultima stagione ma voglio essere competitivo e questo sarà importante per decidere il futuro".

Cal Crutchlow (Ducati): "Sarà un weekend interessante, ci saranno i soliti davanti e magari qualcuno si inserirà. sono contento di essere alla Ducati. La decisione che ha preso la Ducati (classe Open) ci permetterà di sviluppare la moto e vedremo. In Qatar vedremo se siamo migliorati ancora rispetto ai test. Se non pensassi di poter vincere non sarei qui".

Aleix Espargaro (Ngm): "Per me i test sono stati straordinari, la moto è andata bene ho delle ambizioni molto alte. Sappiamo che sul giro secco possiamo essere competitivi. Siamo stati molto veloci anche nelle simulazioni di gara ma sarà difficile essere all'altezza dei migliori".

Marc Marquez (Honda): "Sono un po' in ritardo di condizione, sarà un problema essere al top, dovrò verificare come va il piede, vedremo se riuscirò ad andare bene in curva".

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky