Caricamento in corso...
31 marzo 2014

Rossi, finalmente maggiorenne: 18 anni fa l'esordio Mondiale

print-icon
val

Valentino Rossi in sella alla sua Aprilia nel Mondiale del 1996 (Getty)

31 marzo 1996: Valentino, talentuoso 17enne, debutta nella classe 125 al GP di Malesia. Dopo una qualifica poco brillante, ecco la prima rimonta della carriera e il 6° posto finale: fu la prima pagina di un libro destinato a diventare leggenda

(C.B.) Lo abbiamo lasciato otto giorni fa a Losail in battaglia con il suo erede, Marc Marquez. Lo ritroveremo tra un paio di settimane ad Austin, Texas, per il secondo duello del Mondiale. Ma oggi è un grande giorno per Valentino Rossi, che finalmente diventa maggiorenne. Esattamente 18 anni fa, infatti, il Dottore, esordiva nel Mondiale 125 in sella alla sua Aprilia. "Ormai posso prendere la patente", aveva scherzato il fenomeno di Tavullia nella conferenza stampa pre Qatar. E pensare che quel 31 marzo 1996, la patente, quella vera, neanche ce l'aveva...



Un cognome comune - Nel 1996, Bill Clinton veniva rieletto presidente degli Usa, Fidel Castro si recava in Vaticano da Papa Giovanni Paolo II, i Take That si scioglievano, Michael Johnson stabiliva ai Giochi di Atlanta il record di 19''32 sui 200 m e veniva clonata la pecora Dolly. A Shah Alam, invece, un ragazzino molto promettente che ha appena compiuto 17 anni, si appresta a fare il suo debutto nel Motomondiale. Valentino Rossi, cognome di uso comune, ma con precedenti illustri (Paolo e Vasco su tutti), è campione italiano della classe 125. Per questo l'Aprilia lo affida al team AGV, appena un gradino sotto quello ufficiale.



La prima rimonta -
In Malesia, Valentino si difende come può. Si qualifica con il 13° tempo, ma la domenica fa vedere il suo precoce talento. Tra spettacolari sorpassi e qualche ritiro, il pilota di Tavullia termina 6°, ad appena 7'' dal vincitore Stefano Perugini. Sarà la prima pagina di un libro in cui sono già stati scritti da Valentino 9 titoli iridati, 106 vittorie e 59 pole. E la fantasia all'autore non manca: la penna è già calda in vista della prossima tappa di Austin.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky