Caricamento in corso...
09 aprile 2014

Moto e macchine, la Caterham si fa in due

print-icon
joh

Johann Zarco è uno dei due piloti dell'Air Asia Caterham Racing Team insieme allo statunitense Josh Herrin (Foto Getty)

Nella classe Moto2 tra le scuderie al via nel GP delle Americhe di Austin c'è anche il team malese, l'unico a correre nei massimi campionati a due e quattro ruote. Ecco la storia del “double” della squadra di Tony Fernandes

di Roberto Brambilla

Una scuderia esordiente. E una che è ormai una habitué. La Air Asia Caterham Racing Team è una delle new entries della classe Moto2 del Motomondiale. Ed è l'unica scuderia ad avere una “sorella” anche in F1, il Caterham F1 Team che dal 2010 partecipa al Circus ( nei primi due anni con il nome Lotus Racing e Team Lotus). Ecco la storia di questa “accoppiata” unica.

2014, prima avventura in Moto2 – L'arrivo della Caterham in MotoGP è stato annunciato a ottobre 2013 da Tony Fernandes e Kamarudin Medanun, i due presidenti del gruppo Caterham, entrambi malesi e confondatori di Air Asia, lo sponsor principale del team. Una moto che monta telai Suter e il motore Honda "standard", fornito dalla Dorna. A guidare la scuderia dal muretto è stato chiamato Ismail “Mia” Sharizman, malese con base in Gran Bretagna, tra l'altro organizzatore del GP a Sepang presidente della Federazione Motoristica locale e l'ex pilota svedese Johan Stigefelt. In pista Josh Herrin, uno dei tre yankees nel Motomondiale all'esordio in MotoGP dopo averso corso dei campionati americani Supersport e Johann Zarco, 24 anni francese, alla sesta stagione nel Mondiale con un titolo di vicecampione del mondo 125 in bacheca nel 2011. La coppia franco-americana, a Losail non è stata fortunata con Zarco 16° ed Herrin, ritirato alla prima curva dopo un contatto con Alex de Angelis al primo giro.

In principio fu la F1 – Se l'Air Asia Caterham Racing Team è l'ultima arrivata, la prima avventura motoristica del gruppo malese è stata nel massimo campionato di Formula Uno. Con lo sbarco non ufficiale nel 2010 (il nome originale era Lotus Racing) e quello “ vero e proprio” con nome e colori nuovi datato 2012 con Kovalainen e Petrov. Due campionati e tre gare con al massimo due 13simi posti (uno nel 2014 in Bahrain con Kobayashi). E contemporaneamente all'arrivo in F1 Tony Fernandes e i suoi collaboratori hanno allestito anche una squadra per la GP2, con cui nel 2011 nella gara uno di Montecarlo hanno raccolto il primo successo nel motorsport con l'italiano Davide Valsecchi.

Andare contromano, anzi controvento –
Ma non è solo il motorsport l'ossessione di Tony Fernandes e dei suoi soci. Nel 2013 infatti il gruppo anglo-malese, proprietario anche della squadra inglese del Qpr, ha lanciato un team di vela, il Caterham Challenge con lo scopo di partecipare tra il 2014 e il 2005 ad alcune regate tra cui la transoceanica Global Ocean Race e la Fasnet, gara che si svolge in Gran Bretagna.

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky