Caricamento in corso...
25 aprile 2014

Jorge, qué pasa? La prima crisi del Lorenzo perduto

print-icon
jor

Inizio di stagione molto difficile per Jorge Lorenzo (Getty)

Il pilota della Yamaha è stato protagonista di un pessimo avvio di stagione, come mai gli era capitato da quando corre con la MotoGP. I 44 punti di ritardo da Marquez sono un abisso: domenica, in Argentina, è già gara da ultima spiaggia

di Claudio Barbieri

Troppo spesso ci si dimentica la classe di Jorge Lorenzo. Non il talento, quello si vede in pista. Ma l'anno di nascita: 1987. Il maiorchino ha fin qui sommato numeri da capogiro nella sua carriera: 52 vittorie complessive di cui 31 nella classe regina, 55 pole e quattro titoli iridati (due in MotoGP nel 2010 e 2012). In questa stagione però il pilota della Yamaha sta faticando tremendamente. Prima la banale caduta in Qatar, poi la falsa partenza ad Austin che è costato un ride through e il 10° posto finale. Risultato? Posizione 16 della classifica iridata a 44 punti da quel Marquez che gli ha rubato lo scettro di re di Spagna. E della MotoGP.

Modalità slow motion - Era dal 2004 che Jorge non partiva così male. Allora era un 17enne al terzo anno nel Mondiale 125 e nelle prime due gare raccolse un 16° posto e un ritiro. Pazzesca la statistica da quando è approdato fra i big. Lorenzo, infatti, è sempre salito sul podio nei primi due GP stagionali, riuscendo a vincerne almeno uno in cinque occasioni. Solamente nell'anno dell'esordio in MotoGP, il 2008, il maiorchino si accontentò di un 2° e 3° posto.
Per tornare nel suo habitat naturale, il gradino più alto del podio, Jorge ha lavorato duramente sulle spiagge messicane, allenando fisico e mente. In Argentina, domenica, è già chiamato all'impresa per non vedere volare via Marquez, Rossi e Pedrosa.

I DEBUTTI STAGIONALI DI LORENZO IN MOTOGP

Anno GP 1* GP 2** Punti
2008 2 3 36
2009 3 1 41
2010 2 1 45
2011 2 1 45
2012 1 2 45
2013 1 3 41
2014 Ritirato 10 6

* Il GP d'esordio è sempre stato disputato in Qatar
** Il secondo GP si è disputato in Spagna (2008, 2010, 2011, 2012), Giappone (2009) e negli Stati Uniti (2013, 2014)

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky