Caricamento in corso...
27 aprile 2014

Marquez: "Il campionato? Beh, direi che va bene"

print-icon
mar

Marc marquez, in Argentina il terzo successo di fila in questo Mondiale (Foto Getty)

Il campione della MotoGP scherza con la sicurezza di chi sa di essere il più forte. In Argentina parte male per poi strappare il primo posto a Lorenzo e tenere a distanza Pedrosa: "A dieci giri dalla fine ho spinto di più perché Dani stava arrivando"

Viene il dubbio, legittimo, che non sia di questo pianeta. Di sicuro Marc Marquez è il più forte del pianeta MotoGP: taglia per primo il traguardo in Argentina e centra il terzo successo di fila in altrettante gare di questo Motomondiale. Il podio dello spagnolo già dà una precisa direzione al campionato."Sono molto contento per aver vinto la prima gara qui in Argentina - dice lo spagnolo a caldo -. Tanti sorpassi w gara divertenete. A dieci giri ho provato a fuggire un po' di più perché Pedrosa stava arrivando. Il campionato? Beh, va benissimo".

Pedrosa, atto di forza - Di lui si dicono tante cose, anche che si un po' troppo tenero. Il secondo posto a Rio Hondo, però, è un vero atto di forza di Dani Pedrosa (Honda): "All'inizio non pensavo che Lorenzo e Marquez potessero staccarmi così. Mi sono un po' addormentato e ho avuto bisogno di parecchi giri per diventare veloce. Quando ho preso Lorenzo, Marc era già andato...". Ma il secondo posto è oro.

Riecco Lorenzo - "Non siamo nel nostro migliore momento, certo, ma questo terzo posto è un risultato importante dopo un avvio disastroso di stagione", dice invece il redivivo Jorge Lorenzo (Yamaha). Lo spagnolo, in testa per una buona parte della gara, ha chiuso alle spalle di Pedrosa.

Iannone e il duello con Rossi - Alla fine l'ha spuntata il Dottore, quarto aotto la bandiera a scacchi. Ma Andrea Iannone (Ducati Pramac) corre un altro GP con il piglio del big e chiude al sesto posto. "La gara è gara - commenta- ho sportellato anche con Rossi. Ma è normale così".

Sky Racing Team VR46

Tutti i siti Sky